FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

"Rosy Abate", in una scena spunta un numero di telefono reale

Chiamate minatorie in piena notte ad una inconsapevole coppia piemontese

Il mondo della malavita di "Rosy Abate" ha lasciato il piccolo schermo per entrare nel mondo reale. In una scena della prima puntata della fiction si vede infatti uno dei criminali passare un bigliettino alla protagonista, con scritto sopra un numero di telefono. Il numero in questione non è però frutto di finzione, ma appartiene a un malcapitato 38enne di Domodossola che per tutta la notte è stato tempestato dalle chiamate di fan inferociti.

Credendo lui e la moglie "parenti" di Rosy Abate (la protagonista interpretata da Giulia Michelini) alcuni telespettatori - troppo immersi nel mondo della fiction - li hanno chiamati in piena notte dando loro dei mafiosi e arrivando anche alle minacce di morte. Altri si sono invece limitati a chiedere raccomandazioni per una carriera televisiva.

"Come si può pensare che un numero dato in una fiction corrisponda a qualcuno di reale e pensare di chiamare davvero quel qualcuno? Non ho chiuso occhio, abbiamo avuto paura. Chissà mai che qualche squilibrato, scoprendo dal numero la nostra residenza, non pensi di presentarsi sotto casa. Ci rivolgeremo alle forze dell'ordine" ha dichiarato la donna a "La Stampa".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali