ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
15/2/2006

SANREMO, I GRUPPI IN GARA

Nomadi: "Dove si va"
La band è da tempo impegnata nel sociale. Nel 1999 i Nomadi partono per l'Albania per visitare alcuni campi profughi ed esibirsi in due concerti: uno ad Elbasan ed uno a Tirana. Sempre nello stesso anno, nel mese di ottobre, incontrano il Dalai Lama in occasione della sua permanenza in Italia. I loro viaggi a contatto con la sofferenza e la privazione di tanti popoli porta alla nascita del Cd e dell'home video "SOS con rabbia e con amore". Nel 2000 arriva un nuovo album di inediti "Liberi di volare"  con la nuova formazione già sperimentata: Beppe Carletti (tastiere), Daniele Campani (batteria), Cico Falzone (chitarra), Danilo Sacco (voce e chitarra), Massimo Vecchi (voce e basso), Sergio Reggioli (percussioni, violino e whistle). Nel 2001 e nel 2002 la band si reca in Cambogia, dove nasce l’idea della campagna "Nomadi for Cambogia" per la costruzione di una casa per bambini portatori di handicap causati dalle mine. I Nomadi hanno festeggiato i 40 anni di musica nel 2003: a maggio esce BEST "NOMADI 40" che ottiene il doppio disco di platino. Nel 2005 Beppe Carletti viene nominato Cavaliere della Repubblica dal Presidente Carlo Azeglio Ciampi. I Nomadi saranno in gara al 56° Festival di Sanremo nella sezione gruppi, con il brano "Dove si va". 

Zero Assoluto: "Svegliarsi la mattina"
Gli Zero Assoluto si conoscono nel 1995 sui banchi di scuola, al Liceo Classico "Giulio Cesare", quando Matteo (Maffucci) e Thomas (De Gasperi) cominciano a scrivere e a cantare per prendere in giro i professori. Quattro anni dopo, nel 1999, quasi per gioco arriva il loro primo singolo "Ultimo Capodanno". Al videoclip partecipano Francesco Totti e altri giocatori della Roma. Da quel momento i due amici iniziano il loro percorso di "cantastorie rap" dell'underground romano. Nel 2003 il video di "Tu come stai" vince il premio per la migliore fotografia al M.E.I. Questo è anche l'anno del loro esordio in tv, dove Matteo e Thomas conducono "Terzo Piano, Interno B" su Hit Channel. Nell'aprile 2004 approdano a RTL 102.5 con "Suite 102.5". Gli Zero Assoluto nel 2004 fondano una casa di produzione, la Sugo s.r.l., e pubblicano "Mezz'ora", ballata malinconica che anticipa l'uscita del loro primo album: "Scendi" . Ma il grande successo di pubblico arriva nell'estate 2005 con "Semplicemente", che entra nella classifica dei singoli più venduti e vale il loro primo disco d'oro. Al Festival gareggeranno nella categoria gruppi con il brano "Svegliarsi la mattina".

Noa e Carlo Fava: "Un discorso in generale"
Coppia inedita al Festival di Sanremo. Il cantautore Carlo Fava sarà presente assieme alla cantante israeliana Noa con la canzone "Un discorso in generale", composta e scritta da lui assieme al suo co-autore Gianluca Martinelli. Sul palco i due artisti saranno affiancati dai Solis String Quartet, una formazione d’archi. Fava nasce a Milano nel 1965, studia pianoforte e nel 1993 partecipa al Festival di Recanati e al Festival di Sanremo, dove si classifica al penultimo posto fra i Giovani con il brano "In caduta libera dall'ottavo piano". Nel 1994 pubblica l'album d'esordio "Ritmo vivente muscolare della vita". Nel 1998 compone la canzone "Dottore" per Mina. Tra le sue esperienze in televisione, segnaliamo la partecipazione a "Colorado Cafè" al fianco di Diego Abatantuono. A Sanremo si presenta al fianco di Noa. L'artista, nata in Israele da genitori yemeniti a 17 anni decide di conoscere per la prima volta il paese dov'era nata, va in Israele e decide per amore di trasferirsi definitivamente a Tel Aviv, dove sarà costretta ad assolvere i due anni di leva obbligatori. E' proprio sotto le armi che Noa comincia a cantare in pubblico. Per la cantante è già la seconda volta sul palco dell'Ariston: nel 1995 partecipò come ospite internazionale.

Sugarfree: "Solo lei mi dà"
Nascono nel 2000 a Catania come cover band. Inizialmente si esibiscono in cover del rock’n’roll anni ’50, di rhythm’n’blues’ e funky nei pub della città siciliana. La svolta arriva nel 2003 quando Matteo Amantia, voce e chitarra, si unisce al gruppo e nasce subito un’intesa perfetta. Il loro primo successo è del 2004 e si intitola "Cleptomania", una canzone che parla d’amore in maniera non consueta e '‘maniacale’'. Grazie a questo singolo i Sugarfree rimangono 22 settimane nella Top Five, di cui cinque  al primo posto della classifica dei singoli più venduti e diventa disco di platino, con più di 40.000 copie vendute. Il brano diventa anche una gettonatissima suoneria per i cellulari: tra novembre e marzo ne sono state scaricate 52.000. Nel 2005 la band pubblica l'album "CLEPTO-MANIE"  che contiene 12 canzoni più una ghost track. Il secondo singolo estratto dall’album si intitola ‘'Tu Sei Tutto Per Me'’, che diventa uno dei tormentoni dell’estate 2005. L’album "CLEPTO-MANIE" è disco d’Oro. A Sanremo si esibiscono nella categoria gruppi con il brano ‘'Solo lei mi dà’'.

Mario Venuti & Arancia Sonora: "Un altro posto nel mondo"
Mario Venuti si affaccia al mercato discografico nel1984 a soli 21 anni. Originario di Siracusa è nato il 28 ottobre del 1963, ma ha vissuto anche a Messina, a Palermo e a Catania dove attualmente vive. Si avvicina alla musica da bambino quando scopre i dischi dei Beatles. Inizia a studiare e suonare il pianoforte, chitarra, sassofono e flauto traverso e a 17 anni scrive le sue prime canzoni. Agli inizi degli anni '80 incontra tre giovani musicisti con cui forma i Denovo con cui nel 1982 partecipa al Festival Rock Italiano di Bologna piazzandosi al secondo posto dietro ai Litfiba. I Devono si sciolgono nel 1990. Mario Venuti però continua a scrivere canzoni e dopo un viaggio in Brasile, arriva il suo primo disco da solista, "Un Po' di Febbre" (1994). Collabora all'album d'esordio di Carmen Consoli con cui co-firma "Amore di plastica", presentato a Sanremo Giovani nel 1996, e "La semplicità". Il vero successo di pubblico arriva nel 2003 grazie al singolo "Veramente" tratto dall'album "Grandimprese". A Marzo 2004, Mario calca il palcoscenico di Sanremo e la sua "Crudele" vince due premi: il Premio Mia Martini /Premio della Critica, e il Premio Radio e TV Private. Quest'anno ritorna con Arancia Sonora, la band con cui suona da ormai tre anni, con il brano "Un altro posto nel mondo".

I Ragazzi di Scampia e Gigi Finizio: "Musica e speranza"
Finizio si presenta al 56° Festival di Sanremo con un progetto fortemente voluto da Gigi D’Alessio dedicato alla solidarietà e nato da un intenso rapporto professionale e di amicizia tra i due. L'artista si esibirà con una formazione di 17 allievi dei “Ragazzi di Scampia” dell’Orchestra della scuola media “Carlo Levi” di Napoli. Finizio scrive canzoni sin dalla giovane età: comincia a studiare pianoforte all'età di cinque anni e a nove supera l'esame di autore alla Siae. Nel 1994 partecipa alle selezioni di Sanremo Giovani con la canzone “Scacco Matto” piazzandosi primo nella sezione cantautori. Nel '96 arriva la promozione tra i Big con il brano “Solo lei”. Nel 1997 è protagonista per il musical “Masaniello” e nel 2002 torna con l'album “Come intendo io”. Il cantante calcherà il palco dell'Ariston con il brano "Musica e Speranza” scritto da Mogol e Gigi D’Alessio, che darà il titolo anche al nuovo album in uscita dopo la partecipazione a Sanremo.