Il mito di Babbo Natale: come svelare ai bambini la verità

Il sociologo Gérald Bronner ci spiega perché la leggenda di Santa Claus è così importante per la crescita dei bambini

- Il mito di Babbo Natale, considerato una favoletta dagli adulti, ha invece una grande importanza nell'immaginario dei bambini. Scoprire troppo presto la verità su questa figura fantastica o in modo improvviso può turbare i bambini, facendoli addirittura dubitare del mondo degli adulti. E comunque per tutti, scoprire che il simpatico vecchietto che porta i regali a tutti i bambini del mondo nella notte di Natale è solo una storia, rappresenta in un certo senso l'abbandono dell'età infantile.

Il mito di Babbo Natale: come svelare ai bambini la verità

Dove nasce la leggenda - La figura di Babbo Natale nasce dalla leggenda di San Nicola, vescovo bizantino vissuto nel IV secolo e considerato protettore dei bambini. La leggenda del santo venne ripresa in epoca medievale in Europa: nel giorno che lo commemora (6 dicembre) era tradizione scambiarsi dei doni. Successivamente i festeggiamenti si spostarono alla festa importante più vicina, appunto il Natale.

Babbo Natale "moderno" - Il simpatico vecchietto dall'aria bonaria, la lunga barba bianca e l'enorme pancione nacque invece negli Stati Uniti dalla fantasia dello scrittore Clement Moore nel 1822 che nella poesia A Visit from Saint Nicholas rappresentò San Nicola come un elfo rotondetto, con la barba bianca e i vestiti rossi orlati di pelliccia, alla guida di una slitta trainata da renne e portatore di un sacco pieno di giocattoli.

Il parere del sociologo - Il mito di Babbo Natale resiste fino a oggi e anzi è parte integrante delle festività, che grazie alla sua figura si trasformano in una sorta di favola e magia nella mente dei bambini. Una "storia" che deve essere presa molto seriamente dagli adulti: infatti secondo Gérald Bronner, sociologo all'Università di Strasburgo, la conoscenza della verità può mettere in crisi la metà dei bambini!

Come arrivare alla verità - Gérald Bronner suggerisce ai genitori di raccontare la verità su Babbo Natale in modo graduale per permettere al sistema cognitivo del bambino di elaborare la realtà. Quello che gli adulti sottovalutano è che il bambino potrebbe andare in crisi sapendo che gli abbiamo sempre mentito. Quindi meglio fargli elaborare la verità senza tagli netti, facendo leva sulle sue capacità logiche. Quando il piccolo sarà maturo da un punto di vista razionale abbandonerà senza traumi la bella favola di Babbo Natale.

Notizie correlate

TAG:
Natale
Leggende natalizie
Babbo Natale
Bambini