FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Danimarca e Svezia chiuse ai migranti Berlino avverte: Schengen in pericolo

La Germania vorrebbe "una soluzione europea", con un controllo efficace delle frontiere esterne dellʼUnione perché "la libertà di movimento è un principio importante"

Danimarca e Svezia chiuse ai migranti Berlino avverte: Schengen in pericolo

La zona di libera circolazione europea, l'area Schengen, è "in pericolo" dopo la decisione di Svezia e Danimarca di chiudere le frontiere al flusso dei migranti e di reintrodurre i controlli di confine. Lo ha detto il portavoce del ministero degli Esteri tedesco Martin Schaefer. "La libertà di movimento è un principio importante - ha aggiunto - uno dei risultati più grandi nell'Ue degli ultimi anni".

Pur non commentando la decisione di Copenhagen e Stoccolma, Berlino spinge "per una soluzione europea" che passi attraverso un efficace controllo delle frontiere esterne dell'Unione, ha detto il portavoce dell'esecutivo Steffen Siebert. E ha poi confermato che il primo ministro danese, Lars Loekke Rasmussen, aveva informato telefonicamente la cancelliera della decisione di riattivare i controlli. Ha inoltre precisato che ogni Paese dell'Ue "sotto la propria responsabilità" può decidere misure di questo genere. "Ma la soluzione non verrà trovata ai confini nazionali fra il Paese A e il Paese B", ha concluso Seibert, riferendosi comunque alle chiusure dei confini a catena di Svezia e Danimarca.

Da Kiel, capoluogo del Land Schleswig-Holstein, la regione più settentrionale della Germania confinante con la Danimarca, il presidente Torsten Albig ha espresso preoccupazione per la nuova situazione alla frontiera: "E' una scelta che può nuocere alla buona convivenza tra le regioni di confine e in particolare danneggiare il traffico dei pendolari". Albig vede un "barlume di speranza" nella scelta delle autorità di Copenhagen di procedere a controlli a campione e di voler salvaguardare il traffico commerciale delle imprese. L'augurio è che le tensioni sui confini scandinavi possano rientrare al più presto.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali