FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Starbucks arriva in Italia: la prima caffetteria a Milano allʼinizio del 2017

La conferma arriva direttamente dallʼamministratore delegato Howard Schultz. La società americana lavorerà con il gruppo Percassi

Starbucks arriva in Italia: la prima caffetteria a Milano all'inizio del 2017

Le voci si rincorrevano da tempo. Adesso è arrivata la conferma. Starbucks sbarcherà in Italia all'inizio del 2017. La prima caffetteria sarà aperta a Milano, ma a ruota altri punti vendita sorgeranno in varie città del Paese. A confermarlo è stato lo stesso amministratore delegato Howard Schultz. La società americana lavorerà in partnership con il gruppo Percassi, che sarà il licenziatario unico per l'Italia.

La catena di caffetterie più famosa al mondo torna così dove tutto è nato. Oltre 30 anni fa, infatti, Schultz aveva visitato Milano e Verona e, ispirato dai baristi italiani, cominciò ad immaginare un progetto ambizioso. Nel 1987 rilevò Starbucks e, negli anni successivi, aprì oltre 23 mila punti vendita in tutto il mondo. Starbucks, fino ad ora, era presente in tutti e cinque i continenti tranne che in Italia. "Tutto quello che abbiamo fatto ha come fondamenta le meravigliose esperienze che molti di noi hanno avuto in Italia e la nostra storia è direttamente collegato al modo in cui gli italiani hanno creato e realizzato l'espresso" ha detto Schultz.

La società americana lavorerà con il gruppo Percassi. "Siamo consapevoli di affrontare una sfida unica portando Starbucks in Italia, il Paese del caffè per eccellenza, e confidiamo nel fatto che gli italiani siano pronti a vivere appieno questa nuova esperienza". Così ha commentato il presidente Antonio Percassi.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali