FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

> Tgcom24 > Televisione > Berry salva i cani sfortunati con "Bau Boys"
23.9.2011

Berry salva i cani sfortunati con "Bau Boys"

Il programma di Italia 1 in onda la domenica per chi ama gli animali

foto Ufficio Stampa Mediaset
09:11 - Ogni domenica su Italia 1 alle ore 19 va in onda il programma dedicato agli amici degli animali: "Bau Boys", condotto da Marco Berry. Protagonisti la natura, gli animali e squadre di bambini, impegnati a spartirsi missioni – in generale buone azioni – da mettere in atto in giro per l’Italia.
La squadra di ragazzini è guidata da Marco Berry, un grintoso e carismatico capo. Accanto a lui, Picchio, intelligente e sensibile; Falco, il leader bello e brillante; Doc, un “secchione” curioso e geniale; Pulce, la ragazza del clan, unica ragazza ammessa nel gruppo. E poi c’è Bau, il cane mascotte, che rende ancora più forte e coeso il team.

Ai ragazzi – ai componenti della squadra principale, ma anche a quelli a casa – viene chiesto soprattutto di agire. Di scendere in campo e fare la cosa giusta, aiutando animali in difficoltà. Una chiave ed un’occasione per imparare a rapportarsi alla vita in modo costruttivo.

Tante le storie proposte: dai cavalli utilizzati per fare pet therapy ai reclusi nel carcere di Bollate, alla ricerca di piccole ruote in grado di funzionare come protesi e cambiare in meglio la vita di animali disabili. Ma ci sono anche prove di addestramento, fatte apposta per insegnare ai bambini come interagire con l’articolato universo composto da cani, gatti, uccelli e da tutte le altre creature del mondo animale, sempre più presenti e familiari nelle case degli italiani.

Secondo i dati Eurispes, infatti, oltre quattro famiglie su 10 (più di 10 milioni) ospitano in casa un animale domestico. Quasi la metà (48,4%) possiede un cane, mentre un terzo (33,4%) ha un gatto. Pesci e tartarughe sono presenti nel 4,9% e nel 4,7% dei casi, mentre presenze solo leggermente meno rilevanti sono quelle di uccelli (4,1%), conigli (2,1%), criceti (1,6%) e rettili (0,8%). Il cane, di solito è l'unico “pet” di famiglia; quando c'è un gatto, invece, è più facile la presenza contemporanea di un altro animale domestico.

Per coinvolgere un numero crescente di bambini, generando un virtuoso effetto imitativo, “Bau Boys” è stato concepito come un programma multimediale. Oltre al sito (www.bauboys.tv), sono previsti anche una presenza convinta e allargata ai social media, gli eventi e il collegamento con tutte le realtà pubbliche e private - istituzionali e no – che si occupano di animali. Inoltre, la trasmissione – che ha la durata di venti minuti – è collocata in una fascia delicata e importante come quella preserale.

"Siamo in un momento importante per il piccolo schermo – spiega Marco Berry –; non ci sono più le disponibilità finanziarie di una volta e si rivelano perciò necessarie idee nuove e grande sensibilità per quello che accade nella società. Da questo punto di vista, “Bau Boys” è certamente un esperimento molto interessante".
OkNotizie
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile