FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Turchia, in migliaia a Istanbul scendono in piazza contro Erdogan

La manifestazione conclude la "marcia per la giustizia" partita 25 giorni fa da Ankara

Decine di migliaia di persone sono scese in piazza a Istanbul per la manifestazione che conclude la "marcia per la giustizia" partita 25 giorni fa dalla capitale turca Ankara. L'iniziativa è stata promossa dal partito Chp, principale forza di opposizione al presidente Recep Tayyip Erdogan, guidato da Kemal Kilicdaroglu. Nel quartiere di Maltepe, sulla sponda asiatica della metropoli sul Bosforo, sventolano a migliaia le bandiere turche.

A Istanbul "marcia per la giustizia": folla in piazza contro Erdogan

La marcia è stata organizzata per protestare contro la detenzione di un deputato del partito Chp, Enis Berberoglu, condannato a 25 anni di carcere per aver fornito delle informazioni riservate al quotidiano d'opposizione Cumhurriet. Il leader del Chp ha avvertito: "Che nessuno pensi che questa sarà l'ultima marcia: il 9 luglio segna il giorno della rinascita".

"Abbiamo marciato per la giustizia, per i diritti degli oppressi, per i deputati e per i giornalisti in carcere, per i professori universitari licenziati, abbiamo marciato per denunciare che il potere giudiziario e sotto il monopolio dell'esecutivo", ha sottolineato Kilicdaroglu. Si tratta della più grande manifestazione organizzata dall'opposizione contro il governo del presidente Erdogan dal 2013 a questa parte.

Turchia, i numeri di Erdogan dopo il golpe fallito

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali