FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Brexit, May: "Nessun accordo è meglio di un cattivo accordo"

Parlando da Downing Street ha spiegato che entrambe le parti vogliono un accordo, ma ci sono due aree in cui il Regno Unito e lʼUe sono "molto lontani"

Brexit, May: "Nessun accordo è meglio di un cattivo accordo"
Theresa May

Nei negoziati tra Gran Bretagna e Ue sulla Brexit "siamo in una situazione di impasse". Lo ha affermato la premier britannica Theresa May in una dichiarazione rilasciata all'indomani del vertice Ue di Salisburgo. "Per Londra nessun accordo è meglio di un cattivo accordo", ha spiegato la May aggiungendo che la risposta dell'Unione europea ai piani britannici sulla Brexit "non è accettabile".

Parlando da Downing Street, May ha spiegato che entrambe le parti vogliono un accordo, ma ci sono due aree in cui il Regno Unito e l'Ue sono "molto lontani". Il governo britannico ha sempre trattato l'Unione Europea "con nient'altro se non rispetto" e "il Regno Unito si attende lo stesso" rispetto da Bruxelles, ha aggiunto la premier. "Una buona relazione dipende da questo, alla fine del processo" negoziale, ha quindi avvertito, lasciando trasparire la sua irritazione per i toni del vertice di giovedì.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali