FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Senso del dovere? No, scelgo il piacere

Come abbandonare i sensi di colpa per sempre e ritrovare la leggerezza mentale

Senso del dovere? No, scelgo il piacere

Secondo le statistiche patologie come ansia, stress, attacchi di panico e depressione colpiscono maggiormente le donne. Liberarsi dal mito della brava bambina non è facile. Cresciute fin da piccole con l'idea di dare il meglio di sé, spesso le donne si trovano a combattere fra ciò che credono di dover fare e una voce più intima e nascosta, connessa ai desideri profondi. Ecco perché ascoltare i propri bisogni, privilegiarli rispetto al senso del dovere e puntare sul piacere e su ciò che ci diverte può diventare una vera e propria svolta... un cambiamento nel modo di affrontare la vita!

SENSI DI COLPA – Ansia e agitazione talvolta celano l'angoscia del senso di colpa, frustrazione, rimpianti mai espressi. Il rumore mentale spesso si nutre di pensieri ossessivi e non ci permette di affrontare le cose con a cuor leggero, tuttavia è fondamentale attraversare la tempesta delle proprie emozioni per gestire meglio ciò che proviamo e trovare un nuovo senso di sé.

OSSERVATI – Quali insegnamenti ti sono stati trasmessi durante l'infanzia? Allenati a guardarti attraverso prospettive diverse. Osservare se stessi dall'esterno ci rende più consapevoli e aumenta la lucidità. Se fin da piccola sei cresciuta in un ambiente dominato dal senso del dovere, ora che sei diventata adulta può accaderti di sperimentare un profondo senso di colpa all'idea di non seguire le regole. Accettare di vedere e manifestare le sensazioni che provi al riguardo è un primo passo utile per sbloccarti.

RIBELLATI! – Se il pensiero della dieta ti deprime e la palestra ti annoia cambia punto di vista. Evita di programmare o fare solo ciò che pensi sia giusto e inizia a chiederti che cosa ti piace veramente. Di che cosa ha bisogno il tuo corpo in questo momento? Ascoltare i tuoi reali bisogni innesca una comunicazione autentica fra te e ciò che provi. Invece di contare le calorie scegli i cibi che ti fanno sentire bene e al posto delle attività che consideri noiose prova a sperimentare sport in grado di divertirti e stuzzicare il tuo entusiasmo.

I TUOI BISOGNI – Con la musica tutto diventa più divertente perché le nostre canzoni preferite riescono a dare la carica alla giornata. Vuoi fare movimento? Danza, nuoto, aerobica, arti marziali aiutano la connessione con le tue emozioni profonde, combattono lo stress e favoriscono la chiarezza mentale. Tieni un diario delle cose che ami fare e che riescono a darti buon umore: un semplice taccuino da tenere sempre in borsa diventerà un talismano prezioso da portare con te nei momenti difficili.

ACCETTA I LIMITI – Smettere di controllare tutto è il passo più rischioso che tu possa scegliere di fare… e il più felice! Un conto è cercare di dare il massimo che possiamo, un altro è pensare di dover fare tutto in modo perfetto. Accetta i tuoi limiti e le tue mancanze, sii comprensiva verso i tuoi errori perché è dagli sbagli che impariamo le lezioni più dure. Prendi nota dei momenti felici. Grazie alla forza di ciò che ci fa battere il cuore troviamo il coraggio per rialzarci e cambiare rotta. È tempo di andare verso il sole e lasciarti accarezzare da ciò che ti fa stare bene, te lo meriti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali