FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Donnavventura alla scoperta del Nicaragua

Una terra ancora selvaggia e incontaminata, tra spiagge da sogno e acque trasparenti

La spedizione di Donnavventura è entrata nel vivo e sta andando alla scoperta di Cayo Cochinos, un arcipelago costituito da due isole, Cayo Minor e Cayo Mayor e da 14 isolotti corallini situati a circa 30 chilometri a nord-est di La Ceiba, al largo della costa settentrionale dell'Honduras.

Donnavventura alla scoperta del Nicaragua

Le isole sono davvero una meraviglia con la loro natura selvaggia, incontaminata e le spiagge di sabbia bianca lambite da calde acque trasparenti. Fanno parte di una riserva marina protetta, che rientra nel sistema della barriera corallina meso-americana, la seconda al mondo per estensione. L'arcipelago è abitato dalla comunità garifuna, che ha ospitato le donnavventura per alcuni giorni, facendole sentire parte della collettività e condividendo con loro il quotidiano.

Lasciato l'arcipelago di Cayo Cochinos il team si rimette in viaggio alla volta di Tegucigalpa e poiché alcune zone dell'Honduras sono considerate poco sicure, in questo tratto di strada la carovana viene scortata dalla polizia. Arrivate nella capitale le Donnavventura assistono ad un'imponente parata militare in cui sfilano i diversi corpi dell'esercito; si celebra il Giorno del Soldato, nel quale si rende omaggio agli uomini illustri del Paese, al valore, alla solidarietà e al sacrificio di quanti si sono battuti per difenderlo.

La carovana riparte alla volta di un nuovo Stato, il Nicaragua, e la prima tappa è la città di Leon, sul versante occidentale del Paese, non lontano dalla costa pacifica. La città vanta interessanti esempi di architettura coloniale spagnola, tra cui la grande Cattedrale dell'Assunzione e per un certo periodo fu anche capitale. A poca distanza si trova il vulcano Momotombo, uno dei simboli del paese, che si erge con il suo cono perfetto sul lago di Managua. E' rimasto silente per 110 anni ed ha eruttato pochi giorni dopo il passaggio della carovana di Donnavventura, fortunatamente senza causare danni né a cose né a persone. In questa zona opera una delegazione del COSPE in partnership con AITR, Associazione Italiana Turismo Responsabile, di cui Donnavventura è portavoce da diversi anni.

La squadra coglie l'occasione per partecipare ad un incontro in cui vengono presentati i progetti che si stanno portando avanti a sostegno dello sviluppo economico locale. Il viaggio prosegue in direzione sud sino a raggiungere San Juan del Sur, all'estremità meridionale del Nicaragua, non lontano dal confine con la Costa Rica, sesto paese di questa spedizione.

Il primo obiettivo è Tamarindo, che da anonimo villaggio di pescatori si è trasformato in un'ambita e popolare località balneare, apprezzata soprattutto dai surfisti che vi arrivano da ogni parte del mondo. I suoi tramonti sono davvero spettacolari, con il sole che sparisce nell'oceano, dietro l'orizzonte, diffondendo una luce infuocata.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali