FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Sicurezza, i 20 anni dei test EuroNCAP

Le auto sottoposte a test sempre più severi

I crash test EuroNCAP compiono 20 anni e, grazie al loro impatto sullʼindustria dellʼauto, hanno contribuito a salvare 78 mila vite umane in Europa. In questi due decenni sono stati testati 1.800 veicoli, per un investimento pari a 160 milioni di euro, ampiamente ripagati dalla maggiore sicurezza delle auto oggi in circolazione rispetto a quelle del 1997.

I 20 anni dei test EuroNCAP

I primi risultati dei test EuroNCAP furono resi pubblici il 4 febbraio del 1997 e riguardavano city car e compatte di segmento B. Fu unʼecatombe di vetture a una stella, o al massimo due, e coinvolgevano tutti i principali costruttori europei e le auto più vendute del continente. Ma era anche inevitabile, perché fino a quel momento le automobili erano sottoposte a test basici dei costruttori stessi e non cʼera lʼobbligo di pubblicarne gli esiti. Serviva un organismo comune europeo e indipendente, che desse la scossa allʼindustria motoristica con i suoi test severi e i giudizi sugli stessi. Chi non soddisfaceva i test subiva il contraccolpo sul mercato e così le Case auto si adeguavano ai criteri dettati dallʼorganismo comunitario con sede a Bruxelles.

Grazie agli standard EuroNCAP, via via elevati nel corso degli anni, si è arrivati oggi allʼobbligo di dispositivi come lʼABS e il Controllo elettronico di stabilità. La prima vettura con 4 stelle per la sicurezza fu la Volvo V40, quella con 5 stelle la Renault Laguna nel 2001. I crash test sono diventati più complessi, riguardano oggi anche la protezione dei pedoni e si stanno facendo strada altri dispositivi, come la frenata automatica dʼemergenza e gli avvisi acustici sulla presenza di passeggeri allʼinterno dellʼauto, che potrebbero presto diventare obbligatori tra i produttori europei.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali