FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Uomo ucciso in un parcheggio nel Catanese: ipotesi "fuoco amico"

La vittima aveva precedenti per reati contro il patrimonio. Al vaglio degli inquirenti la pista della rapina finita male: il colpo letale sarebbe partito dalla pistola di un altro componente della banda

Uomo ucciso in un parcheggio nel Catanese: ipotesi "fuoco amico"

Un 25enne catanese è stato ucciso con un colpo di arma da fuoco all'interno del parcheggio di un autolavaggio ad Adrano, nel Catanese. L'uomo aveva il volto coperto da un cappuccio, motivo per cui gli investigatori ipotizzano che fosse un rapinatore. In passato l'uomo era stato denunciato per reati contro il patrimonio. Una delle ipotesi al vaglio, ma ancora da verificare del tutto, è che il 25enne sia stato ucciso da "fuoco amico".

La dinamica della morte resta ancora un "giallo" che potrà essere risolto solo dalle indicazioni che arriveranno dall'autopsia e dalla perizia balistica disposta dalla Procura di Catania.

Secondo un testimone, di cui la squadra mobile sta vagliando l'attendibilità, il colpo letale sarebbe stato esploso accidentalmente da uno dei rapinatori che stavano per entrare in azione forse nel parcheggio con annesso autolavaggio di Adrano. Non è però esclusa la tesi del conflitto a fuoco.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali