FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Ofenbach, pronti a far ballare il mondo con un mix di house e rock

Tgcom24 ha intervistato il duo elettronico francese appena dopo lʼuscita della loro hit "Be mine"

Ofenbach, pronti a far ballare il mondo con un mix di house e rock

Ofenbach è il nome di un progetto fondato dal duo francese composto da Dorian Lo e César de Rummel. Vengono da Parigi e stanno scalando le classifiche in Italia e in vari Paesi europei con la loro hit "Be mine", anche grazie ad un divertente e sensuale video di cui sono protagonisti insieme a una ragazza. Il brano anticipa l'arrivo del loro disco a base di deep house e rock, elettronica e beat, di cui hanno parlato a Tgcom24 in un'intervista.

-Come avete scelto il vostro nome Ofenbach? C'entra qualcosa il compositore dell'800?
Quando abbiamo iniziato ad esibirci nei bar di Parigi abbiamo pensato che dovevamo cercarci un nome. Dopo averne parlato a lungo, abbiamo trovato a casa una partitura di Jacques Offenbach e l'abbiamo suonata al pianoforte. Questo ci ha ispirato e abbiamo deciso così di usare il nome del compositore senza una "f".

-Avete iniziato remixando canzoni pop, quando siete passati a fare pezzi vostri che cosa avevate in mente e a cosa vi siete ispirati?)
Abbiamo iniziato a mixare per imparare a conoscere la musica elettronica e la deep house. Adesso siamo ispirati da rock band, anche perché quando eravamo giovani abbiamo avuto anche noi delle band (4 differenti) e abbiamo ascoltato molto rock, da Led Zeppelin, passando per Rolling Stones e Supertramp.

-"Be mine" è l'anticipazione del nuovo disco. Come sarà? Che suoni avrà?
Sarà a metà tra rock e deep house music, molte basi elettroniche e percussioni, ci saranno canzoni con la chitarra sporca e altre da battimani.

-La copertina del singolo è una citazione di Bruce Springsteen di "Born in the Usa"?
C'è un diretto riferimento a Springsteen. Volevamo sottolineare la sua influenza anche attraverso la cover ma l'abbiamo cambiata: è una sorta di parodia e abbiamo voluto proprio una ragazza, anche perché il testo della canzone ha come protagonista una ragazza. Un po' come dire "potere alle ragazze". Ci piaceva comunque dare dei riferimenti rock.

-Raccontateci l'idea dietro il divertente video di "Be Mine". Ci sono dei riferimenti a "Le Iene" di Tarantino?
Sì è vero ci sono tanti riferimenti e volevamo questo. L'idea è stata di del produttore Richard F. Coelho: è lui che ha voluto anche i riferimenti sessuali e ci è piaciuto subito...

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE