ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
23/3/2006

Jessica Alba: "Basta ruoli sexy!"

L'attrice vuol cambiare immagine

Diventare la nuova fidanzatina d'America. Ha le idee molto chiare Jessica Alba sul suo futuro professionale. "Sono stufa di interpretare sempre ruoli sexy - ha detto l'attrice a FHM magazine -. Ho voglia di non mostrare più il mio corpo e fare altri ruoli. Come ad esempio quello della fidanzata perdutamente innamorata del suo uomo". Jessica ha rivelato anche di non piacersi fisicamente: "Vorrei essere più alta e magra".

Oltre al telefilm cult "Dark Angel" dove la Alba indossava una tuta mozzafiato durante le sue missioni, l'attrice ha conquistato la platee maschili di tutto il mondo con "Sin City", dove interpretava la sexy spogliarellista Nancy. Subito dopo la promozione del film Jessica ha accettato di posare nuda per GQ edizione Usa, dove compariva completamente senza veli sulla copertina e nel paginone centrale.

Ultimamente l'attrice 24enne è andata su tutte le furie quando si è vista immortalata sulla copertina di "Playboy". Nessuna immagine osè stavolta, soltanto un innocente bikini. Ma tanto è bastato alla star per esprimere tutta la sua indignazione verso il giornale. "Playboy ha violato i miei diritti e fuorviato il pubblico che pensa che io abbia dato il permesso di mettermi in copertina, il che non è vero", aveva detto l'attrice attraverso gli avvocati.

Jessica dunque ha deciso di "metter la testa a posto" mettendo le cose ben in chiaro per i prossimi copioni che le verranno offerti. Solo ruoli romantici come nel film "Honey".

"Dopo 'Dark Angel' mi offrivano solo parti da dura  - ha raccontato in un'intervista Jessica -, ma io ho voluto identificarmi con il pubblico femminile scegliendo altri ruoli più romantici come in 'Honey'. Mi piacerebbe continuare ad interpretare altre commedie romantiche o anche rivitalizzare la commedia più fisica. Solo che non voglio interpretare la copia di un film precedente. Avrò letto almeno quattro copioni tutti con la stessa trama, su una ragazza povera un po' scema che viene salvata dal ragazzo ricco".

Fin dal suo esordio nel 1994 in "Camp Nowhere", ha aggiunto "ho sentito che il set era il luogo cui appartenevo. Certo lavorare mi ha fatto maturare più in fretta dei miei coetanei, non avevo molto in comune con loro, ho dovuto aspettare che il modo recuperasse rispetto a me, ed è successo intorno ai diciott'anni". Ad aiutarla a prendere le decisioni giuste all'inizio della carriera, c'è stato il regista James Cameron, ideatore di 'Dark Angel' e diventato dagli anni del telefilm come "un padre putativo. Quando ho dei dubbi, mi rivolgo a lui. Siamo spiriti molto simili, entrambi molto professionali. Lo considero l'uomo più intelligente che conosco, vive in base alle sue regole". Chissà cosa le avrà consigliato stalvolta Cameron adesso che la Alba ha deciso di chiudere con i ruoli sexy.