FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Nicolò Zaniolo e la ex Sara Scaperrotta tornano insieme

Il post di famiglia con il figlio sulle spalle infiamma i tifosi del calciatore

Fotoglalery - Nicolò Zaniolo e la ex Sara Scaperrotta tornano insieme

Nicolò Zaniolo e Sara Scaperrotta hanno deciso di dare una nuova chance alla loro relazione.

L'ex giocatore della Roma, trasferitosi all'Aston Villa, e la sua ex hanno superato le incomprensioni passate, e si sono mostrati insieme per il figlio Tommaso, 3 anni a luglio. I due avrebbero scelto di lasciare alle spalle i vecchi contrasti, mettendo al primo posto il benessere del bambino. Da qualche settimana sui social lui metteva like a tutti i post di lei facendo presagire un riavvicinamento.

 

Nicolò Zaniolo e la ex Sara Scaperrotta tornano insieme - foto 1
Tgcom24

 

Come canta Antonello Venditti “certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano”, così per Nicolò Zaniolo e Sara Scaperrotta si potrebbe essere aperto un nuovo capitolo della loro storia sentimentale. Era il 2020 quando il calciatore e la modella annunciavano l’arrivo del loro bebè. Ma Zaniolo in quel periodo era al centro dell'attenzione dei media per la sua storia con la modella Madalina Ghenea. Dopo varie voci e speculazioni, Zaniolo chiarì la situazione con una dichiarazione definitiva: "Il mio rapporto con Sara è concluso. Convivendo, ci siamo resi conto di non essere più compatibili. Abbiamo condiviso il sogno di una famiglia insieme, non posso negarlo. Tuttavia, le cose hanno preso una direzione diversa e, quando Sara mi ha annunciato di essere incinta, sono stato franco nel comunicarle che non mi sentivo pronto per un tale impegno, soprattutto a causa del nostro rapporto ormai deteriorato. Nonostante ciò, ha scelto di andare avanti, una decisione che rispetto profondamente".

 

 

 

Sara Scaperrotta, quando è rimasta incinta era una studentessa (si è laureata a settembre 2021 con il suo bimbo tra le braccia) e aveva scelto di proseguire con la gravidanza, nonostante l’allontanamento di Nicolò Zaniolo. Tuttavia, le tensioni sono sorte immediatamente. Nel luglio 2021, attraverso un dettagliato post su Instagram, la Scaperrotta ha espresso gravi rimostranze nei confronti di Zaniolo: "Ho cercato di contattarlo, gli ho inviato messaggi. Mi ha bloccata dappertutto. Non risponde ai miei tentativi". Inoltre, ha detto: "L'iniziale timore che ho sentito a causa dell'assenza di una figura paterna per mio figlio e di un alleato per affrontare insieme questa avventura si è presto convertito in profonda tristezza, anche a causa del trattamento che mi è stato riservato". E poi: “Ho cercato più volte di coinvolgerlo, senza però riuscirci", ha concluso, trovandosi di fronte a "un impenetrabile muro di silenzio e distacco emotivo".

 

 

 

Per diverso tempo i due hanno fatto vite parallele: lei con un fidanzato al suo fianco, lui con altre storie – tra cui quella con Chiara Nasti prima che diventasse la moglie di Mattia Zaccagni. Da qualche settimana sotto i post di Sara Scaperrotta sono comparsi i like di Nicolò Zaniolo. I fan avevano notato anche storie dagli stessi luoghi che inquadravano il bambino. Fino all’uscita a tre sul campo da calcio accompagnata da tanti cuoricini di entrambi. I tifosi si sono infiammati all’idea che Sara e Nicolò ci stiano riprovando.
 

 

 

 

 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali