FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

LʼIndia dichiara guerra allʼinquinamento con i cannoni antismog

I macchinari transiteranno per la città sparando 100 litri dʼacqua al minuto, eliminando il 95% del particolato atmosferico

Una serie di cannoni antismog per ripulire l'aria di Nuova Delhi dalle emissioni nocive: è la "dichiarazione di guerra" all'inquinamento dell'India, sempre più attanagliata dalle crescenti concentrazioni di gas serra e polveri sottili. I macchinari transiteranno per la città sparando 100 litri d'acqua al minuto ed eliminando il 95% degli inquinanti atmosferici. Una tecnologia "verde", ma anche onerosa: il costo di ogni cannone si aggira infatti attorno ai 31mila dollari.

L'apparecchio è stato testato nelle aree industriali di Nuova Delhi, in siti estrattivi e in costruzione. Se si dimostrerà efficace, ha fatto sapere il ministro dell'Ambiente Imran Hussain, sarà utilizzato nelle strade della metropoli indiana.

Scettici sull'efficacia del cannone sono gli ambientalisti di Greenpeace, secondo cui il mezzo rappresenta una distrazione dalle cause che sono alla base del pesante inquinamento di Nuova Delhi, tra le città con l'aria più irrespirabile al mondo.

LʼIndia dichiara guerra allʼinquinamento con i cannoni antismog

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali