FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Reggio Calabria, giunta nel porto la nave Ong con 232 migranti a bordo | Tre giorni ferma al largo e poi autorizzata

La Sea Watch 3 è la prima imbarcazione con profughi ad approdare in Italia dopo lʼinsediamento del nuovo governo. Intanto a Pozzallo, nel Ragusano, doppio sbarco con 225 arrivi

Nel porto di Reggio Calabria è approdata la Sea Watch 3, nave di una Ong tedesca battente bandiera olandese, con a bordo 232 migranti soccorsi nei giorni scorsi nel Canale di Sicilia. L'imbarcazione ha stazionato per tre giorni in acque Sar (di ricerca e soccorso, ndr) prima che dall'Italia giungesse l'autorizzazione all'approdo in un porto italiano. Si tratta della prima nave con migranti a sbarcare dopo l'insediamento del nuovo governo.

A bordo erano presenti 215 uomini, 17 donne, una delle quali incinta, e 29 minori non accompagnati di età compresa tra i 5 ed i 18 anni. Le loro condizioni sono precarie: presentano problemi di disidratazione a causa della lunga permanenza in mare. A terra è scattato il consueto piano di accoglienza e identificazione. Nessuna indicazione al momento sulla destinazione finale dei migranti, ma sono stati già predisposti pullman per il loro trasferimento.

Ong: "Lucriamo? Ottemperiamo all'obbligo di soccorso in mare" - "Sulle Ong che lucrano, da oltre un anno tutte le indagini in corso non hanno dimostrato nessuna responsabilità a livello giuridico secondo la quale stiamo facendo qualcosa di male. Semplicemente ottemperiamo a quello che è l'obbligo di soccorrere chiunque si trovi in difficoltà in mare stando alla normativa internazionale". Lo ha detto Giorgia Rinaldi, rappresentante della Sea Watch 3. "Per noi - ha sottolineato - non soccorrere queste persone in mare o stare a guardare mentre vengono intercettate e riportate in Libia significa renderci complici di un crimine".

Doppio sbarco a Pozzallo - Intanto a Pozzallo sono sbarcati 225 migranti, soccorsi nel mare Mediterraneo con due imbarcazioni nel porto del Ragusano. Centonove sono a bordo della nave Diciotti della Guardia costiera italiana e centoventisei sulla Seefuchs, imbarcazione da diporto battente bandiera olandese, ma riconducibile a una Ong tedesca. I migranti verranno inizialmente diretti all'hotspot di Pozzallo da cui verranno però trasferiti secondo un piano di assegnazione già definito.

Salvini: "Al Viminale per recuperare 7 anni di buonismo" - Il ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini ha ribadito la linea dell'esecutivo gialloverde sui migranti. "Da soli sette giorni al governo, sto lavorando per recuperare quasi sette anni di ritardi e di buonismo: il nostro obiettivo - ha spiegato - è ridurre gli sbarchi e aumentare le espulsioni, tagliare i costi per il mantenimento dei presunti profughi e i tempi della loro permanenza in Italia, coinvolgendo istituzioni europee e internazionali che fino ad oggi hanno lasciato gli italiani da soli. Sapremo farci ascoltare!".

Migranti, primi sbarchi dellʼera Salvini: 232 arrivi a Reggio Calabria

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali