FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Evoluzione della specie: il Narciso viaggiatore

Il viaggio come testimonianza continua della propria presenza. Il viaggiatore connesso adora il selfie…

Che si tratti di una Suite Deluxe, di un hotel da sogno o di un piatto originale o stravagante, condividere foto o stati con hashtag per vantarsi delle proprie vacanze è ormai parte essenziale di ogni viaggio, che diventa così la nuova valuta di scambio sui social per i millennial, tanto che i "bragtag", ovvero stati e post per vantarsi sui social media, superano i semplici hashtag.

Evoluzione della specie: il Narciso viaggiatore

Il viaggio come testimonianza continua della propria presenza. Il turista connesso adora il selfie…

leggi tutto

Il cosmico interrogativo, mi faccio un selfie o no, ha una sola risposta: ovvio che sì. Un viaggiatore italiano su dieci ammette che il primo pensiero all’arrivo in hotel è farsi un selfie da condividere con un hashtag sui social media per vantarsi del proprio viaggio.

Il Narciso tecnologico  - Una nuova ricerca di Hotels.com Mobile Travel Tracker, un'azienda leader nel settore delle prenotazioni alberghiere online, ha evidenziato una nuova tendenza dei millennial, che ci rivela un paese di edonisti: l'italiano medio in vacanza trascorre 38 minuti al giorno sui social media, con Facebook (67%), Instagram (28%) e WhatsApp (38%) tra i principali canali scelti per vantarsi con gli amici a casa. L'11% dei viaggiatori sceglie il proprio hotel in base ai post che può pubblicare sui social media per condividere i dettagli del proprio viaggio.

Selfie o paesaggio? - In quanto generazione amante di filtri e selfie-stick, quasi metà degli intervistati (40%) di età compresa tra 18 e 29 anni ammette che in vacanza preferirebbe pubblicare un selfie piuttosto che una foto con i propri cari (37%), magari con l'hashtag #savage. E non solo: più uomini (18%) che donne (10%) hanno ammesso che amano farsi foto mentre si divertono. Tuttavia, esistono ancora alcuni appassionati di natura o cultura che preferirebbero condividere un paesaggio o un luogo di interesse (37%) piuttosto che un selfie (27%). 

Panorami dalla cucina - Tanto che il 14% degli italiani ammette di navigare con i dispositivi mobili per oltre quattro ore al giorno durante un viaggio, spesso più interessato al piccolo schermo che al paesaggio della spiaggia. Le foto di cibo sono al primo posto (31%) tra i contenuti che i viaggiatori maggiormente attivi sui social più amano condividere dei loro viaggi. Questa categoria di viaggiatori condivide immagini di #foodporn a chi è chi bloccato a casa davanti al solito piatto di pasta, pubblicando prelibatezze da tutto il mondo.

Lo smartphone innanzitutto - La nuova ricerca rivela inoltre che quasi un quinto degli italiani (17%) sostiene che non si divertirebbe in vacanza senza il proprio smartphone, mentre uno schiacciante 95% ammette che vorrebbe avere sempre con sé uno smartphone in spiaggia. I viaggiatori sono addirittura più terrorizzati all'idea che il telefono possa scaricarsi (10%) che non di perdere un volo.  Il 5% dichiara invece di aver paura di perdere il proprio dispositivo mobile (#FOMMO, Fear Of Missing My Mobile).

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali