FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Cartoline dalla Russia dei Mondiali di Calcio

Le città che ospitano le partite fanno bella mostra di sé per una visita che va al di là del tifo per la squadra del cuore

Il Campionato mondiale di calcio 2018 ha preso il via. Le città della Russia che ospitano gli incontri e le partite sono in tutto undici: se Mosca e San Pietroburgo non hanno bisogno di presentazioni, ci sono altri centri meno conosciuti che possono sollevare qualche curiosità. Ecco allora le cartoline dalle città del pallone, per ispirare una visita che vada oltre i cancelli degli stadi.

Russia: cartoline dalle città dei Mondiali

1 MOSCA - Con i suoi oltre 12 milioni di abitanti, Mosca è capitale della Russia, la prima città in Europa per popolazione e l'undicesima nel mondo. Gli incontri si disputano in due stadi diversi: oltre alla partita inaugurale del Campionato, si gioca qui tra l’altro la finalissima del torneo.

2 SAN PIETROBURGO - Splendida e raffinata capitale degli zar di Russia, ha un centro di grande bellezza, dichiarato patrimonio dell'Umanità UNESCO. La città ospita sette partite del torneo.

3 EKATERINBURG - Ha quasi un milione e mezzo di abitanti ed è la quarta città del Paese per popolazione. È celebre perché è il luogo in cui, nella notte tra il 16 e il 17 luglio 1918, i rivoluzionari bolscevichi fucilarono lo Zar Nicola II, l'ultimo imperatore di Russia, e la sua famiglia.

4 SOCHI - Situata nella Russia meridionale, sulle sponde del mar Nero, è celebre per aver ospitato, nel 2014, la XXII edizione dei Giochi Olimpici Invernali. Ha circa 400mila abitanti ed è nota come "la Riviera Russa" a causa del suo clima mite e gradevole. I viaggiatori che la visitano possono godere sia la vista del mare che della montagna.

5 KAZAN - E' la capitale della Repubblica del Tatarstan: con i suoi oltre mille anni di storia è una delle città più antiche della Russia. Ha però anche quartieri modernissimi e una popolazione composta in larga parte di giovani, visto che è sede di oltre trenta università.

6 KALININGRAD - Sorge in una enclave russa sul Mar Baltico, tra Polonia e Lituania: fondata nel 1231 dall'Ordine dei Cavalieri Teutonici, è stata la città natale del filosofo Immanuel Kant e d'adozione per numerosi artisti. Fu conquistata dall'Armata Rossa alla fine della seconda guerra mondiale: da allora ha fatto parte prima dell'Unione Sovietica e ora della Russia.

7 SARANSK – E’ la capitale della Repubblica Autonoma dei Mordvini. E' situata nella Russia europea centrale, circa 630 km ad est di Mosca. E' stata fondata nel 1641 come fortezza per la sorveglianza dei confini sudorientali del Regno russo; ha avuto un cospicuo sviluppo sotto il regime sovietico e oggi è un importante centro industriale.

8 NIZHNY NOVGOROD - La città ha origini molto antiche: fondata nel 1221, è sempre stata uno dei centri commerciali più importanti della Russia. Oggi ospita importanti fiere che attirano visitatori di tutto il mondo. Ha circa un milione di abitanti e sorge sulle colline che circondano il fiume Volga.

9 ROSTOV SUL DON - E' la più grande città della Russia Meridionale, con oltre un milione di abitanti. E' stata fondata nel 1749 e da allora è sempre stata, oltre che un importante nodo commerciale, un notevole centro di cultura e di scienza. Un tempo patria dei cosacchi, è oggi una città colorata, romantica e multiculturale.

10 SAMARA – E’ la sesta città della Russia per dimensioni: si trova nella parte centro-orientale del Paese e ha oltre un milione di abitanti. Anche se un tempo era una città chiusa, ossia “vietata” agli stranieri, è oggi un centro molto sviluppato dal punto di vista economico, industriale e culturale.

11 VOLGOGRAD - E’ una citta di grande importanza storica: qui infatti durante la seconda guerra mondiale, quando la città era nota con il nome di Stalingrado, l'esercito russo riuscì a fermare l'avanzata dell'esercito della Germania nazista: i tedeschi si ritirarono dopo un lungo assedio, stremati dal freddo. Oggi Volgograd è un importante centro manifatturiero, ma continua a celebrare il suo passato ricordato dall'imponente statua della "Madre Russia", alta 85 metri e visibile da ogni punto della città.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali