ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
28/4/2005

Come ti conquisto un calciatore

Dal 28 aprile una serie tv su Canale 5

Una volta le ragazzine coltivavano il sogno di sposare Simon Le Bon. Oggi, nell'immaginario femminile, cantanti e attori sono spesso sostituiti dai calciatori, perfetti simboli della società contemporanea: belli, ricchi e famosi. Ma come fare a conquistarli? La risposta nella serie tv "Ho sposato un calciatore", in onda in prima serata su Canale 5 a partire da giovedì 28 aprile. 

Jane Alexander

La fiction, prodotta da R.T.I. per la regia di Stefano Sollima, si prefigge l'obiettivo di mostrare il mondo del calcio con l'ottica delle compagne degli atleti, mogli e fidanzate più o meno ufficiali. Quindi non solo calcio giocato, ma anche tutto il contorno di mondanità, di glamour, di serate pazze in discoteca, di chiacchiere sui giornali non solo sportivi. Il tutto seguendo il percorso di tre coppie: Bruno Caracci (Paolo Seganti) e Tonia (Jane Alexander), Anna Palma (Karin Proia) e Vito (Edoardo Leo), Mirco Petrini (Luca Martelli) e Crystel Ferrari (Maria Elena Vandone).

Intorno a loro ruotano molti altri personaggi interpretati, tra cui: Frank Crudele, David Sef, Benedetta Valanzano, Gea Lionello, Stefania Rivi, Costantino Vitagliano, Alessandro Tiberi, Maria Monsé, Paola Rinaldi, Simona Borioni, Aurora Cancian, Mattia Ciolli, Daniela Poggi, Valerio Aprea, Marco Di Stefano, Martina Disposti, Lorenzo Renzi e con Edoardo Siravo, Antonella Interlenghi e con la partecipazione straordinaria di Caterina Vertova.

Davide Sef

 “Ho Sposato un Calciatore”, tramite l’originale prospettiva delle compagne dei calciatori, le mogli e le fidanzate, racconta il calcio giocato, il suo contorno di mondanità, le chiacchiere dei rotocalchi, il glamour, seguendo le storie personali e di coppia di tre donne, Tonia, Anna e Crystal, tutte sposate con calciatori di una stessa squadra: l’Olimpia, una immaginaria formazione che compete nella Serie A italiana.

Ognuna di loro interpreta la propria convivenza con il fascino e gli eccessi di quest’ambiente: Tonia è l’affascinante stratega della carriera del marito, capitano della squadra, disposta ad ogni sacrificio ed espediente pur di mantenere quel che ha ottenuto, cioè fama, successo e denaro; Anna conserva la rassicurante ritrosia di chi non ammette deroghe ai sani principi dell’amore e della serenità familiare; Crystal è la showgirl fidanzata con un calciatore, che vuole sposarlo e che non si accontenta di vivere all’ombra del proprio uomo ma prova a guadagnarsi un personale spazio di notorietà.

Tutte e tre raccontano la loro personalissima via al calcio: chi la percorre sposando un calciatore; chi si allontana per non farsi troppo male; chi la utilizza come cassa di risonanza solo per se stessa. Ogni loro storia è un realistico resoconto della vita tra gioie e difficoltà procurate dal benessere, dalla quotidiana e, a volta esasperata, esposizione mediatica, il tutto con colpi di scena e imprevisti sorprendenti.