FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Da Tronchetti Provera a Moratti: "Suning stia a Milano. Sempre"

Lʼinvito del primo sponsor e del primo tifoso alla nuova proprietà: "Serve per conoscerci meglio e crescere"

Da Tronchetti Provera a Moratti: "Suning stia a Milano. Sempre"

"Il Suning, con Steven Zhang, deve stare in pianta stabile a Milano". Tronchetti Provera lo aveva dichiarato apertamente durante la presentazione di Gabigol, oggi anche l'ex presidente dell'Inter Massimo Moratti si unisce al consiglio dell'ad di Pirelli. "Sarebbe un'ottima cosa. La presenza fissa a Milano del Suning - spiega Moratti all'Ansa - permetterebbe alla nuova proprietà cinese di comprendere meglio l'ambiente nerazzurro. Allo stesso tempo, l'ambiente imparerebbe a conoscere il Suning. Ci sarebbe più immediatezza nel capirsi a vicenda".

Steven Zhang è il figlio 25enne del grande capo di Suning, Jindong Zhang. E l'auspicio di Tronchetti Provera e Moratti dev'essere visto ben oltre l'invito a esserci, quotidianamente. Fino alla scorsa stagione, l'Inter era di Thohir e al 30 per cento di Moratti, comunque ancora formalmente in carica: la lontananza indonesiana del presidente (Thohir appunto) era in qualche modo compensata dalla presenza di Moratti e anche da Roberto Mancini che rivestiva un duplice ruolo, non solo quello di allenatore.

Ora le cose sono cambiate ai massimi vertici. Moratti è al di fuori della società, pur mantenendo quel ruolo carismatico che gli compete. Ma presidente (Thohir) e proprietà (Suning) sono lontani, e De Boer è l'allenatore. E se Tronchetti Provera e lo stesso Moratti auspicano una presenza fissa dei vertici Suning a Milano, la ragione è comprensibile: per costruire un'Inter che lotti per i vertici e duri nel tempo, occorre che tutte le componenti siano al loro posto. Il posto giusto.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali