FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

27/9/2007

MI-SEX, a Milano la fiera del sesso

Eventi e star dal 28 al 30 settembre

Spettacoli erotici non stop con la presenza di pornostar italiane e straniere, molti dei quali con il coinvolgimento del pubblico presente, stand e oggettistica a luci rosse saranno protagonisti di MI-SEX, a Milano da venerd 28 a domenica 30 settembre. Alla manifestazione aperta alle aziende operanti nel settore dell'erotismo parteciperanno pornostar in erba com Dolcesara e nomi internazionali come Simony Diamond e Jennifer Stone.

Questa edizione di Mi-Sex porter alla consacrazione di una nuova generazione di star italiane del porno. Nomi come Claudia Antonelli, Michelle Ferrari e Roberta Missoni, DolceSara al suo primo film porno, e Vittoria Guidi, con cui torna alla ribalta la figura della maggiorata: a Mi-sex in visita la scorsa edizione, oggi presente come sexy star e aspirante attrice hard. Ma non mancheranno personaggi gi visti nelle precedenti edizioni (Natasha Kiss, Kristine Klaus, Maurizia Paradiso, e le straniere, Eva Anderson; Cherry, Justine, Amber, Thay Thay e Symba con Riccardo Schicchi).

Confermata la presenza dell'Hard Academy che, in una grande area suddivisa in quattro, propone i suoi corsi: acconciatura e maquillage, strip-tease e lap dance, sesso di coppia, come diventare pornostar con tanto di "insegnanti qualificate" e sar collaudato "The cone", giocattolo sessuale in via di commercializzazione, sar debitamente analizzato e provato su strada.

Ci sar anche lArea Pervert , lo spazio dedicato ai Provini degli aspiranti pornoattori, la Dark Room e il Lesbo sotto Vetro.

Novit di questa edizione il Camping dellAmore: area attrezzata per una sosta rilassante in ottima compagnia femminile al riparo dei teli (trasparenti) di una tenda.

Tra gli eventi da segnalare "PROGETTO 106" , il nuovo progetto dellartista romano Ettore Wallemberg III, gi conosciuto al pubblico milanese per le sue opere, spesso ottenute trasferendo sulla tela il colore precedentemente steso sui corpi delle modelle messe a disposizione dal suo pigmalione Riccardo Schicchi.