FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Anatomy Awards 2016: da "50 sfumature di grigio" ad Angelina Jolie, gli Oscar del nudo

Il sito "Mr. Skin" come ogni anno ha assegnato i premi per le scene e gli interpreti che si sono maggiormente distinti in sequenze ad alto tasso erotico. Ecco i più importanti

Anatomy Awards 2016: da "50 sfumature di grigio" ad Angelina Jolie, gli Oscar del nudo

Dopo gli Oscar dell'Academy Awards non potevano mancare gli ormai tradizionali Anatomy Awards assegnati dal sito Mr. Skin. Si tratta dei premi assegnati alle scene e agli attori che si sono distinti in scene di nudo o ad alto tasso erotico, divise secondo categorie... molto particolari. Come ogni anno è stato assegnato anche un premio alla carriera, andato questa volta ad Angelina Jolie.

In un anno caratterizzato dall'uscita nelle sale del film "scandalo" "50 sfumature di grigio" era inevitabile che il miglior film per i giudici del sito fosse lui. Ma, come sempre, accanto a categorie "tradizionali" come il premio al "miglior seno", la "miglior serie tv" ("Shameless") e il "miglior nudo integrale frontale" (Alicia Vikander che quest'anno ha vinto anche l'Oscar vero), a distinguersi sono le categorie più bizzarre, coniate apposta per celebrare questa o quella scena o attrice.

E così c'è il premio ai migliori copricapezzoli (Lady Gaga in "American Horror Story") come quello al più bel "nudo sui tacchi" (Lisa Edelstein, che molti ricorderanno in "Dr. House").

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali