FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Trump mantiene programma Dreamers "fino a ulteriore comunicazione"

Lʼamministrazione americana al momento accetta di sospendere le manovre contro i giovani irregolari senza documenti allʼindomani su una presunta frase di Trump contro alcuni Paesi poveri

Trump mantiene programma Dreamers "fino a ulteriore comunicazione"

Il programma di protezione dei Dreamer sarà riesumato. A dirlo è l'amministrazione Trump, che in questo modo torna sui propri passi riguardo al futuro dei ragazzi stranieri privi di documenti. La decisione è stata presa dopo che un giudice federale della California ha intimato al governo di ripristinare le tutele. La mossa all'indomani della bufera scatenata dalle frasi shock di Trump sui Paesi d'origine degli immigrati caraibici, latinoamericani e africani, comunque smentite dal presidente.

Chi sono i Dreamers? - Questi giovani devono il loro nome a un programma politico pensato dall'ex presiedente Barack Obama, il "Development, Relief and Education for Alien Minors act". Questo provvedimento prevedeva la residenza legale negli Usa a tutti i minori giunti in America senza documenti o figli di immigrati irregolari. Per essere riconosciuti come dreamers, oltre ad essere immigrati irregolari bisognava avere meno di 31 anni al 15 giugno 2012. Altre condizioni sono l'essere arrivati in territorio americano prima di aver compiuto il 16esimo anno di età e averci vissuto almeno a partire dal giugno 2007. I numeri parlano di circa 800mila persone, tendenzialmente giunti da Messico e Centro America.

La posizione di Trump - Donald Trump durante la campagna elettorale aveva più volte dichiarato di voler smantellare il programma. Lo scorso settembre 2017 ha incaricato il Congresso di trovare entro sei mesi una soluzione alternativa che blocchi lo status di Dreamers. Alla luce della posizione presa dal giudice californiano, l'amministrazione ha affermato che accetterà di nuovo le richieste "fino a ulteriore comunicazione".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali