FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Spagna, il re Felipe VI dà lʼincarico di un nuovo governo a Pedro Sanchez

Il leader socialista ha tre settimane di tempo per formare la nuova squadra. Le elezioni del 20 dicembre avevano dato vita a un Parlamento frammentato. Ci sono voluti giorni prima di arrivare a una scelta

Spagna, il re Felipe VI dà l'incarico di un nuovo governo a Pedro Sanchez

Il re spagnolo Felipe VI ha affidato l'incarico di formare un governo al leader socialista Pedro Sanchez. La decisione del monarca giunge dopo due round di colloqui con i leader politici e dopo che le elezioni del 20 dicembre hanno dato vita a un Parlamento frammentato, in cui è necessaria una coalizione per arrivare a una maggioranza. Sanchez avrà bisogno di almeno tre settimane di tempo.

"Ho proposto il signor Pedro Sanchez Castejon come candidato al posto di primo ministro", ha detto il re secondo il comunicato letto dal presidente del Parlamento, Patxi Lopez.

Poco prima, il premier uscente Mariano Rajoy aveva rilanciato l'idea di una grande coalizione: "La mia proposta è un esecutivo guidato dal Partido Popular insieme al Psoe e Ciudadanos", aveva dichiarato il leader dei popolari, Rajoy, al termine dell'incontro con il monarca Felipe VI.

Sanchez ha ribadito la sua volontà di parlare con tutte le parti politiche, a destra come a sinistra, per creare un governo "progressista". Il partito Podemos, arrivato terzo alle elezioni di dicembre, si è detto disponibile ad entrare in un governo con i socialisti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali