ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
1/9/2006

Usa,fanno sesso orale in rapina

Arrestati Bonnie e Clyde a luci rosse

Hanno assaltato un negozio di vestiti e mentre lo svaligiavano hanno anche trovato il tempo di improvvisare un rapporto orale. E' accaduto a Ann Arbor, nel Michigan, dove una coppia di rapinatori, lui di 34anni, lei di 17, ha dato "spettacolo". Dopo avere svaligiato il negozio, tenendo sotto il tiro della pistola il commesso, il rapinatore ha preteso dalla compagna un rapporto orale per "evitare di uccidere il commesso".

Mark McIntosh e Chelsea Carr, novelli Bonnie e Clyde a luci rosse, sono entrati nel negozio di vestiti all'ora della chiusura approfittando della presenza di un solo commesso. Così in pochi istanti i due hanno svaligiato il negozio e i contanti che erano in cassa, armati di pistola.

Fino a quel punto tutto "regolare", una rapina come tante altre consumata in pochi minuti e con la fretta di andarsene con la refurtiva senza farsi intercettare dalla polizia. Ma all'improvviso qualcosa cambia. L'uomo, che tiene sotto tiro il commesso, inizia ad innervosirsi e dice che "solo una cosa" lo avrebbe trattenuto dal commettere un omicidio. Al che si è abbassato i pantaloni, mentre la compagna improvvisava un rapporto sessuale orale sotto gli occhi del commesso tra il terrorizzato e lo sbigottito.  

Dopo qualche ora dalla rapina, la polizia è riuscita a identificare la giovane e l'ha arrestata a casa dei genitori. La ragazza ha rivelato l'identità del complice e ha raccontato di averlo assecondato nelle richieste sessuali per evitare che il commesso venisse ucciso, ma ha anche affermato che McIntosh non aveva in mano una pistola, bensì una "grossa roccia nera". Adesso, l'uomo, oltre che di rapina, deve pure rispondere di atti osceni in luogo pubblico: la condanna si profila pesante. Chelsea ha dalla sua la collaborazione con la giustizia e la giovane età.