FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Giornata mondiale dellʼAcqua, Coldiretti: in Italia persi 9 litri di pioggia su 10

Situazione critica a livello mondiale: secondo lʼUnicef, 700 bambini muoiono ogni giorno per risorse idriche non pulite

Giornata mondiale dell'Acqua, Coldiretti: in Italia persi 9 litri di pioggia su 10

L'Italia, nonostante sia un Paese piovoso, "perde" quasi nove litri di precipitazioni su dieci. E' quanto afferma la Coldiretti in occasione della Giornata mondiale dell'Acqua, che si celebra il 22 marzo. Sul nostro Paese ogni anno cadono circa 300 miliardi di metri cubi d'acqua, ma a causa di carenze infrastrutturali ne viene trattenuto appena l'11%. Ben più preoccupante la situazione a livello mondiale: secondo l'Unicef, ogni giorno oltre 700 bambini muoiono per malattie legate ad acqua non pulita.

Nel mondo circa 2,1 miliardi di persone non hanno accesso all'acqua potabile e almeno 263 milioni di persone impiegano più di 30 minuti per raccogliere risorse idriche, ha ricordato il Fondo dell'Onu per l'infanzia. "In diversi Paesi, bambini anche molto piccoli percorrono ogni giorno chilometri di strada per raccogliere acqua pulita per le loro famiglie, trasportando taniche generalmente del peso medio di 20 chili", ha affermato Giacomo Guerrera, presidente di Unicef Italia.

Tornando all'Italia, il 2017 è stato l'anno più secco dal 1800 con il 27% di precipitazioni in meno. Secondo la Coldiretti, la crescita delle temperature, gli sfasamenti stagionali e soprattutto l'aumento dell'intensità delle piogge sono effetti dei cambiamenti climatici "richiedono interventi strutturali". "Per continuare a sostenere l'agricoltura di qualità occorre organizzarsi per raccogliere l'acqua nei periodi più piovosi e servono interventi di manutenzione, risparmio, recupero e riciclaggio delle acque con le opere infrastrutturali", ha sottolineato la confederazione.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali