FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Eurispes: "Il sommerso in Italia vale 540 miliardi di euro, un terzo del Pil"

La conseguente evasione fiscale ammonterebbe a circa 270 miliardi. Buone notizie sullʼeconomia: "Segnali di ripresa, cʼè ottimismo" Il Fisco batte cassa: dopo Apple chiesti 300 milioni di euro a Google

Eurispes: "Il sommerso in Italia vale 540 miliardi di euro, un terzo del Pil"

Al Pil ufficiale italiano, di circa 1.500 miliardi di euro, si affianca un Prodotto interno lordo sommerso equivalente a più di un terzo, ossia 540 miliardi. E' la stima contenuta nel rapporto 2016 dell'Eurispes. Considerando una tassazione del 50%, la conseguente evasione fiscale ammonterebbe a 270 miliardi di euro.

Evasione, baby sitter al top - L'istituto di ricerca parla di sommerso ed evasione fiscale come veri e propri fenomeni di massa, in cui trova terreno fertile il lavoro nero. Secondo gli italiani, rileva il rapporto, le categorie che più spesso lavorano senza contratto sono le baby sitter, gli insegnanti di ripetizione e i collaboratori domestici. Seguono badanti, giardinieri, muratori, idraulici, elettricisti, falegnami e, con una percentuale del 50%, i medici specialisti.

Segnali di ripresa, c'è ottimismo - Dal rapporto emergono anche importanti segnali di miglioramento per la situazione economica delle famiglie. Nel 2016 raddoppia la percentuale di quanti ritengono la situazione economica dell'Italia sia rimasta stabile nell'ultimo anno e si dimezza quella di chi pensa ci sia stato un netto peggioramento. In aumento gli ottimisti: dall'1,5% del 2015 al 16,2% del 2016.

Il 14,7% (+10,1% rispetto al 2015), è convinto che la situazione per il Paese andrà migliorando nel 2016, mentre chi prevede un peggioramento scende dal 55,7% del 2015 al 27,3% del 2016. La gestione della quotidianità diventa meno critica: il 27,3% non riesce con le proprie entrate ad arrivare alla fine del mese (-19,9% rispetto al 2015). Il 44,5% (-18,3% rispetto al 2015) riferisce che la propria famiglia è costretta a utilizzare i risparmi per arrivare a fine mese.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali