FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Caos Tari, in molti Comuni pagata più del dovuto per errore | Fonti Mef: a breve chiarimento su corretta applicazione

Tra le città coinvolte Milano, Genova e Napoli. Lʼirregolarità nel calcolo della quota variabile del tributo è stata svelata da un deputato M5s. Il ministero dellʼEconomia: "Già previste modalità di rimborso"

I cittadini di diversi Comuni italiani, tra cui Milano, Genova, Napoli e Cagliari, hanno pagato negli ultimi 5 anni più del dovuto la Tari. Un errore nel computo della quota variabile della tassa comunale sui rifiuti ha fatto lievitare a dismisura il prelievo, in alcuni casi fino al doppio. E' stato il sottosegretario all'Economia Pier Carlo Baretta a svelare l'irregolarità. Fonti del Mef replicano: "A breve ci sarà un chiarimento su corretta applicazione".

La Tari comprende una quota fissa e una variabile. La prima è in proporzione ai metri quadrati dell'abitazione mentre la seconda cresce secondo il numero dei membri della famiglia. L'errore è stato commesso sulla quota variabile, che andrebbe calcolata una sola volta sull'insieme di casa e pertinenze immobiliari, tenuto conto del numero dei familiari. I Comuni accusati di aver gonfiato per errore la tassa l'avrebbero applicata tante volte quante sono le pertinenze dell'abitazione.

La bufera è scoppiata in seguito ad un'interrogazione parlamentare rivolta dal deputato M5s Giuseppe L'Abbate al sottosegretario Baretta. Il gruppo del M5s in Consiglio comunale genovese sulla sua pagina Facebook scrive: "Grazie all'interrogazione del nostro parlamentare L'Abbate è venuto fuori che molti Comuni italiani, tra cui Genova, avrebbero commesso un gravissimo errore sul calcolo della Tari facendo lievitare a dismisura il prelievo sulla tasse dei rifiuti a spese di milioni di famiglie italiane. Come Movimento 5 Stelle Genova ci siamo già attivati per chiedere alla giunta Bucci di verificare immediatamente il procedimento di calcolo sulla Tari del Comune di Genova e se l'errore verrà riscontrato, di avviare subito un percorso per il rimborso del non dovuto a tutta la cittadinanza".

Tari, quanto pesa la tassa sul nostro bilancio

I consumatori sono ora sul piede di guerra e minacciano azioni collettive. Il Movimento difesa del cittadino, che da tempo denunciava irregolarità nell'applicazione della Tari, ha deciso di lanciare attraverso i suoi sportelli territoriali la campagna "SOS Tari" per chiedere ai Comuni di indennizzare i contribuenti per le somme versate illegittimamente.

Fonti Mef: "A breve chiarimento su giusta applicazione" - Il Dipartimento Finanze del ministero dell'Economia emanerà "in tempi molto brevi un documento di chiarimento sulle modalità di corretta applicazione della Tari". E' quanto si apprende da fonti Mef che precisano come siano già previste modalità per chiedere i rimborsi qualora un comune non applichi la tassa sui rifiuti in maniera corretta.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali