FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Cassazione: "sconto" sulla Tarsu se ci sono gravi disservizi nella raccolta dei rifiuti

I giudici hanno dato ragione a un hotel di Napoli al quale era stata negata la riduzione

Cassazione: "sconto" sulla Tarsu se ci sono gravi disservizi nella raccolta dei rifiuti

Possono pagare il 40% in meno sulla Tarsu, la tassa rifiuti, cittadini e imprese che, per l'emergenza spazzatura, subiscono un disservizio tale da far scattare l'allarme sanitario. Questo accade anche se il problema insorge durante il commissariamento della raccolta rifiuti. Lo ha deciso la Cassazione dando ragione all'hotel "Britannique" di Napoli a cui era invece stato negato lo "sconto" perché le disfunzioni non erano "colpa del Comune".

Nel controricorso, il Comune di Napoli ha obiettato che il requisito della "imprevedibilità del disservizio era evidente dato che l'intera materia e le connesse competenze decisionali erano in capo al commissario straordinario, articolazione della presidenza del Consiglio dei ministri, e che il Comune di Napoli certamente non avrebbe potuto prevedere che gli impianti di raccolta Rsu, di competenza del commissario straordinario, si sarebbero saturati a causa del mancato completamento del ciclo di lavorazione dei rifiuti alla termovalorizzazione".

Ad avviso della Cassazione, però, "la tesi non è convincente perché incentrata su un requisito, quello di "non prevedibilità" e "non prevenibilità" dell'evento costituito dalla protratta disfunzione, estraneo alle fattispecie che danno titolo alla riduzione della tassa". "Tanto più che - rilevano i giudici - la Tarsu viene introitata, pur in regime di commissariamento del servizio, dall'amministrazione comunale".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali