FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Sicilia, Cateno De Luca (Udc) assolto nellʼinchiesta "sacco di Fiumedinisi"

Il deputato eletto allʼArs nelle liste di Musumeci però rimane ai domiciliari per un altro processo che lo vede imputato per una presunta evasione fiscale di 2 milioni di euro

Il deputato regionale siciliano del Centrodestra, Cateno De Luca, finito ai domiciliari per una presunta evasione fiscale da quasi 2 milioni di euro, è stato assolto dal tribunale di Messina per una precedente inchiesta, nota come "sacco di Fiumedinisi". De Luca era accusato di tentativo di concussione, abuso d'ufficio e falso in atto pubblico.

Alla lettura della sentenza c'è stato un boato di gioia da parte di circa un centinaio di persone, che stava dentro e fuori l'aula del tribunale di Messina. Il procedimento per cui era sotto processo De Luca cominciò per presunti reati commessi tra il 2004 e il 2010 all'interno di un programma di opere di riqualificazione urbanistica e incentivazione dell'occupazione (contratto di quartiere II) a Fiumedinisi, comune messinese di cui era sindaco.

De Luca venne arrestato nel giugno 2011. Secondo l'inchiesta della procura messinese l'ex sindaco avrebbe stravolto il programma per favorire imprese edilizie della sua famiglia. I fari della procura erano stati puntati sulla costruzione di un albergo con annesso centro benessere da parte della società "Dioniso" e la realizzazione di centri di formazione permanente del Caf "Fenapi", oltre all'edificazione di 16 alloggi da parte della coop "Mabel".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali