FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Sasso lanciato su un auto nel Milanese: donna muore per lo shock

Una grossa pietra, lanciata da sconosciuti da un terrapieno, ha sfondato il parabrezza della vettura a Cernusco sul Naviglio. Nessun ferito ma la 62enne è deceduta poco dopo a causa di un malore

Una donna di 62 anni, Nilde Caldarini, è morta a causa di un malore dopo che la macchina su cui viaggiava con altre 4 persone è stata centrata da un pezzo di calcestruzzo lanciato da sconosciuti da un terrapieno. Il fatto è avvenuto giovedì in tarda serata nel Milanese, nella zona di Cernusco sul Naviglio. La pietra ha sfondato il parabrezza: nessuno è rimasto ferito nell'impatto ma la donna, a causa del forte shock, ha avuto subito dopo un malore.

Nilde Caldarini si era recata con altri conoscenti a un incontro religioso a Pontirolo Nuovo (Bergamo), stava rientrando a casa a Cernusco sul Naviglio. L'impatto è avvenuto all'altezza del paese in provincia di Milano sulla strada provinciale 121 che va in direzione di Carugate (Milano).

Intorno alle 23:30 di giovedì, da un terrapieno alto circa 5 metri, è stato lanciato un sasso di calcestruzzo del peso di 1,2 chili che ha sfondato completamente il parabrezza della vettura in movimento ma non ha colpito le persone a bordo.

Sulla vettura, attualmente posta sotto sequestro, verranno effettuati nuovi rilievi scientifici. I carabinieri del Comando provinciale di Milano, che indagano sull'episodio, attendono anche che venga disposta dall'autorità giudiziaria l'autopsia sul corpo della vittima.

Cernusco sul Naviglio, sasso lanciato su unʼauto: donna muore per lo shock

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali