FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Incidente mortale a Ravenna, per la Procura fu colpa delle buche: 4 indagati

Lo schianto, in cui è deceduto un 35enne nel 2015, è avvenuto nei pressi di un passaggio a livello. Nel mirino dei pm i ferrovieri addetti alla manutenzione del manto stradale

A due anni dalla morte di un motociclista 35enne, Gianni Gregori, la Procura di Ravenna ha iscritto nel registro degli indagati quattro ferrovieri adetti alla manutenzione del manto stradale. Per i pm infatti la vittima ha sbandato, nei pressi di un passaggio a livello, a causa delle profonde buche presenti, larghe 30 centimetri e profonde 5, finendo così nella corsia opposta mentre stava passando un'auto. Lo schianto è stato così forte che la moto si è spezzata in due.

L'incidente avvenuto il 18 agosto 2015 - Il 35enne, un barista di Porto Fuori, era in sella alla sua moto quando è sbandata a causa delle buche ed è finita nella corsia opposta. In quel momento stava sopraggiungendo un'auto che non ha potuto fare niente per evitare lo schianto. Anche se negli atti si evince che la moto andava a forte velocità, per la Procura la causa dell'incidente è stata l'omissione nella cura del manto stradale.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali