FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Grave maghrebino intossicato a Milano: non preparava un attacco chimico

A portare al ricovero dellʼuomo in gravi condizioni sarebbe stato lʼuso di una sostanza di cui è vietata la vendita: così, dopo le prime voci circolate su unʼipotesi terrorismo, questa pista è scemata

Grave maghrebino intossicato a Milano: non preparava un attacco chimico

Il cittadino straniero ricoverato a Milano con sintomi da avvelenamento causato da sostanze sospette non stava preparando un attacco chimico, come inizialmente ipotizzato. Al centro dell'episodio un egiziano finito in ospedale a metà dicembre in gravi condizioni. Da quanto si è saputo, i riscontri di investigatori e inquirenti dell'antiterrorismo milanese hanno dato esiti negativi in relazione a scenari di preparazione di attentati chimici o atti di terrorismo. Esclusi anche legami con gruppi di estremisti islamici.

In un primo momento si era fatta strada l'idea che dietro il caso del maghrebino ricoverato ci sia un vero e proprio giallo legato al mondo del terrorismo.

Terrorismo, la polizia: possibili attentati tra il 2 e il 6 gennaio

La polizia di Stato ha diffuso una circolare interna in cui segnala la possibilità di un attacco terroristico di matrice islamica, tra il 2 e il 6 gennaio, contro obiettivi civili in Italia. L'attentato potrebbe essere realizzato con droni e autovetture già oggetto di furto.

leggi tutto

Secondo quanto trapelato dal riserbo degli inquirenti, la morte di Anis Amri, il presunto responsabile della strage di Berlino ucciso in un conflitto a fuoco con la polizia a Sesto San Giovanni, potrebbe determinare un'accelerazione nei propositi di uno o più estremisti, intenzionati, secondo alcuni alert, a compiere un'operazione proprio in questa settimana semifestiva.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali