FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Latina, 13enne morta in piscina: 4 indagati per omicidio colposo

Sara Francesca Basso è stata aiutata dalle persone presenti in albergo e rianimata da un dottore. Ma è deceduta nella notte in ospedale

Quattro persone sono state iscritte nel registro degli indagati per la morte di Sara Francesca Basso, la studentessa di 13 anni, di Morolo (Frosinone), deceduta dopo essere stata aspirata da un bocchettone della piscina di un hotel a quattro stelle a Sperlonga, dove si trovava in vacanza con i genitori. L'ipotesi di reato è omicidio colposo. Tra gli indagati c'è anche il proprietario della struttura.

I quattro indagati, riporta Repubblica, sono Mauro De Martino, amministratore della società che gestisce l'hotel, Francesco Saverio Emini, imprenditore di Parete (Caserta), Nicolangelo Viola, un manutentore, e Ermanno Corpolongo, costruttore della piscina.

In base alla ricostruzione degli inquirenti, intorno alle 17 di mercoledì, la 13enne si è tuffata nella piscina dell'hotel per farsi un bagno quando è stata aspirata da un bocchettone, ampio circa 20 centimetri, che si trova sul fondo della piscina.

Le persone presenti sul posto l'hanno vista in difficoltà e sono intervenute per aiutarla, riuscendo a portarla fuori dall'acqua. La ragazza, che aveva ripreso conoscenza dopo essere stata rianimata da un dottore, è però deceduta nella notte in ospedale. Dall'autopsia si capirà se la giovane è stata colta da un malore mentre faceva il bagno.

Latina, 13enne muore aspirata da un bocchettone della piscina

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali