FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Napoli, aggredito da bulli: i genitori pubblicano una foto shock su Facebook

La vittima, di 13 anni, appare con il volto tumefatto. Il padre: "Denunciate le violenze, i responsabili non devono passarla liscia"

Il figlio 13enne è stato picchiato da tre bulli e, dopo aver denunciato l'accaduto ai carabinieri, il padre ha pubblicato la foto del volto tumefatto del ragazzino su Facebook. Il genitore ha esortato le vittime a denunciare le violenza subite "perché gli autori di tali soprusi non devono passarla liscia". Il post ha raggiunto, finora, quasi diecimila condivisioni. L'aggressione è avvenuta a Mugnano, alle porte di Napoli.

Venerdì il tredicenne stava rientrando a casa in compagnia di un suo amico, quando ha incrociato cinque ragazzini, forse suoi coetanei. In tre lo hanno picchiato dopo averlo preso in giro. Le contusioni riportate non sono gravi.

Il sindaco: "Totale solidarietà" - "Quello che è successo al piccolo, schernito e malmenato da un gruppo di coetanei, è gravissimo e deve far riflettere tutti noi. A lui e alla sua famiglia va tutta la mia solidarietà e vicinanza". Così il sindaco di Mugnano, Luigi Sarnataro, commenta su Facebook l'aggressione. "Come istituzioni, insieme con le scuole e le famiglie - aggiunge il primo cittadino - dobbiamo essere in prima linea per combattere la triste piaga del bullismo ed insegnare ai nostri ragazzi a ripudiare la vile logica del branco e della violenza. Intanto già nella giornata di ieri ho richiesto ai vigili urbani e ai carabinieri maggiori controlli, specie negli orari di uscita delle scuole, per prevenire altri simili episodi".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali