FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Twitter, con Musk canali istituzionali a pagamento?

Il miliardario americano potrebbe introdurre questo cambiamento per i canali ufficiali di governi e compagnie private

elon musk
Ansa

"Twitter rimarrà gratis per gli utenti comuni ma potrebbero esserci alcuni piccoli costi per i canali istituzionali di governi e compagnie private".

A pochi giorni dall'acquisizione

Twitter

, per 44 miliardi di dollari,

Elon Musk

ritorna a far parlare di se con un annuncio che ha diviso gli utenti del famoso social network.


 


Le attività commerciali e i governi potrebbero quindi vedersi costretti a pagare "una piccola cifra" pur di continuare a diffondere i propri messaggi sulla piattaforma. Alla base di questa piccola rivoluzione le promesse che il miliardario avrebbe fatto con le banche, che lo hanno supportato nell'acquisizione, di sviluppare nuove funzionalità e modi per poter monetizzare i tweet.

TweetDeck

e

TwitterBlu

sono servizi già a pagamento, ma legati ad alcune funzionalità non incluse negli account gratis. In passato, quando Twitter era ancora guidato dal suo fondatore,

Jack Dorsey

, erano circolate voci di una possibile monetizzazione non legata alla pubblicità. "Ha un'enorme potenziale - ha scritto Musk - non vedo l'ora di lavorare con compagnia e gli utenti per sbloccarlo".


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali