FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Womenʼs Circle, serata di musica e stelle a Milano contro la fame nel mondo

Successo per la raccolta fondi organizzata da Oxfam. Tra i protagonisti i Dire Straits Legends: "Dare una mano è fondamentale - dice Phil Palmer a Tgcom24 -. Una reunion con Mark Knopfler? Molto difficile"

Serata di musica e beneficenza a Milano, dove negli East End Studios si è svolto "Women's Circle 2014", il grande evento di raccolta fondi di Oxfam Italia contro la fame nel mondo. Tra gli ospiti Malika Ayane, Lisa Stansfield e i Dire Straits Legends. "Eventi come questo sono importanti, anche se non di dimensione planetaria come il Live Aid - dice Phil Palmer dei Dire Straits a Tgcom24 -. Reunion con Knopfler? E' difficile".

Women's Circle, serata di musica e stelle a Milano contro la fame nel mondo

La serata presentata da Ilaria D'amico, ambasciatrice di Oxfam Italia, affiancata da Luca Bizzarri & Paolo Kessisoglu, ha permesso a Oxfam di raccogliere oltre 400.000 euro tra le quote dei partecipanti, i contributi delle aziende sostenitrici, i proventi della sottoscrizione e le offerte della pesca benefica. Grazie ai fondi raccolti Oxfam sarà in grado di liberare da fame e povertà 6.000 contadine e le loro famiglie: ad Haiti come in Ecuador o in Marocco, creando opportunità di lavoro e reddito, accompagnandole lungo tutta la filiera produttiva, dalla semina all'accesso al mercato.

Grande entusiamo per gli ospiti musicali. I Dire Straits Legends, formazione che raccoglie i membri dei Dire Straits originali eccetto Mark Knopfler, hanno fatto cantare, con una versione unplugged dei loro brani più celebri, le oltre 1.000 persone presenti in sala. "Ci hanno proposto la scorsa estate di partecipare a questa iniziativa - spiega a Tgcom24 il chitarrista Phil Palmer -. Abbiamo subito risposto di sì in maniera entusiasta perché pensiamo che l'obiettivo sia davvero importante. Storicamente ci sono stati molti eventi con queste finalità, dai più grandi come il Live Aid ad altri più ristretti ma ugualmente importanti. Anche se il contributo può essere piccolo speriamo sia utile. La cosa fondamentale è che i soldi che raccogliamo vadano alle giuste persone e ai posti che ne hanno bisogno".

Con la fase "ufficiale" della carriera del gruppo chiusa nel 1992, i Dire Straits Legends portano al pubblico una serie di canzoni amatissime ancora oggi. "Abbiamo iniziato questa cosa come un esperimento - spiega Palmer -. Quello che non potevamo immaginare era la risposta del pubblico. Al rimo concerto che abbiamo fatto si sono presentate 5mila persone. Un risultato che ci ha sorpreso e onorato al tempo stesso. E' stato bello vedere quanto il nome dei Dire Straits fosse ancora forte".

Ma in questi tempi di reunion la possibilità di vedere la line up storica tutta al completo proprio non c'è? Palmer non lascia troppe speranze... "Ci piacerebbe - dice - ma non credo che accadrà. Con Mark Knopfler siamo in ottimi rapporti, ci siamo sentiti non più di tre settimane fa. Ma lui è molto concentrato sulla sua carriera da solista, e vuole dedicarsi a quella".