FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"I Morti non muoiono", al cinema arrivano gli zombie di Jarmush

Cast stellare per la pellicola in uscita il 13 giugno. Guarda la clip in esclusiva per Tgcom24

Arriva al cinema il 13 giugno "I Morti non muoiono (The Dead don't die)" dello scrittore e regista Jim Jarmusch ("Paterson"), che ha aperto lo scorso Festival di Cannes. Cast stellare con Bill Murray, Adam Driver, Chloë Sevigny, Tilda Swinton, Iggy Pop, Steve Buscemi, Tom Waits e Selena Gomez per uno zombie-movie, che sovverte il cinema di genere per gettare uno sguardo triste e satirico sulle abitudini e i desideri degli americani alla fine del mondo.

Nella tranquilla cittadina di Centreville, qualcosa non va come dovrebbe. La luna splende grande e bassa nel cielo, le ore di luce del giorno diventano imprevedibili e gli animali iniziano a mostrare comportamenti insoliti. Nessuno sa bene perché. Le notizie che circolano sono spaventose e gli scienziati sono preoccupati. Ma nessuno prevede la conseguenza più strana e più pericolosa che inizierà presto a tormentare Centerville e i suoi abitanti, quando gli zombie escono dalle loro tombe e cominciano a nutrirsi di esseri viventi.

Bill Murray, Adam Driver e Chloë Sevigny sono i tre agenti di polizia, che dovranno far fronte all'Apocalisse. Perchè di questo si tratta alla fine. Nelle mani di Jarmush "I Morti non muoiono" è sia un raccapricciante bagno di sangue che una buffa metafora delle attuali inclinazioni dell'America: "Ogni storia di zombie lo diventa quando in qualche modo rappresenta una metafora, nel modo in cui descrive il conformismo umano o qualche altra tendenza - entità che camminano senza anima".
Centerville, allora, è l’America di Trump, ma in fondo è anche il mondo in cui tutti noi viviamo, ripetendo, come zombie, sempre le stesse cose di continuo, le stesse formule vuote, le stesse frasi fatte, e senza fare un singolo passo in avanti per cambiare qualcosa.
Jarmusch usa le convenzioni del genere horror per deridere l'assurdità dei nostri tempi. Una zombie comedy che ha quindi un sottotesto socio-politico.

Lo scrittore-regista presenta la sua visione unica sull'apocalisse degli zombie, intrisa del tono impassibile e della delicata commedia che lo hanno reso una voce iconica nel cinema indipendente attraverso i decenni. Unendo un cast multi-generazionale e multi-culturale e una troupe di volti noti di produzioni passate, e di neoconvertiti a Jarmusch, inclusi Danny Glover, Selena Gomez, Caleb Landry Jones, "I Morti non muoiono" è un affare di famiglia - uno spaccato di vita opportuno e talvolta intenso che arriva ad un punto cruciale della storia americana, quando sembra che i tempi in cui viviamo ci divorino vivi. Si ride nel film, ma si resta alla fine un po' spiazzati e angosciati, di quell'angoscia che però, all amaniere di Jarmush, sembra persino leggera, parte anch'essa di questa nostra bizzarra esistenza.

"I Morti non muoiono" guarda alcune immagini del film

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali