FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

TEMPO REALE

Regionali, l'Emilia-Romagna resta rossa | In Calabria trionfa il centrodestra

In Emilia-Romagna Stefano Bonaccini in testa su Lucia Borgonzoni. In Calabria netta affermazione di Jole Santelli che batte Filippo Callipo

elezioni regionali emilia calabria

Sin dalle prime proiezioni il candidato del centrosinistra Stefano Bonaccini si attesta davanti a Lucia Borgonzoni nella corsa per la presidenza dell'Emilia-Romagna: la conferma arriva anche dai dati sui primi voti scrutinati. In Calabria netta affermazione della candidata del centrodestra Jole Santelli che batte Filippo Callipo, sostenuto dal centrosinistra. Crolla il M5s.

  • 27 gen

    Emilia-Romagna, 1.055 sezioni su 4.520: Bonaccini in testa col 50,2%

    Il presidente uscente candidato del centrosinistra, Stefano Bonaccini, è in testa col 50,2% nello spoglio per le Regionali in Emilia-Romagna. I dati, duffusi dal Viminale, relativi a 1.055 sezioni su 4.520, vedono Bonaccini in testa davanti a Lucia Borgonzoni che è al 45%. Simone Benini di M5s è al 3,3%.

  • 27 gen

    Regionali, Zingaretti: "Torna bipolarismo, M5S ne prenda atto"

    "Si sta tornando a un sistema bipolare tra due grandi campi che si contendono la leadership e lo fanno su scelte politiche alternative, quindi credo che questo travaglio del M5s avrà e sta avendo una discussione. Spero che sempre di più di questo elemento si prenda atto, come in Calabria e in Emilia-Romagna, si scelga tra i due principali contendenti. Il Movimento si troverà di fronte a questo dilemma, ma lo dico da alleato e non da avversario". Lo afferma Nicola Zingaretti commentando l'esito delle Regionali.

  • 27 gen

    Emilia-Romagna, Borgonzoni: "Per la prima volta Regione contendibile"

    "Voglio ringraziare tutte le persone sono state molto di più di quelle di 5 anni fa, la partecipazione è sempre una cosa fondamentale". Così la candidata del centrodestra in Emilia-Romagna Lucia Borgonzoni nel suo comitato elettorale alle porte di Bologna. "E' stato un grande risultato, per la prima volta nella storia dopo 50 anni questa regione è stata contendibile", ha quindi aggiunto.

  • 27 gen

    Emilia-Romagna, Bonaccini: "Abbiamo vinto anche sul terreno della Lega"

    "La scelta di usare l'Emilia-Romagna per altri fini gli emiliano-romagnoli l'hanno capita. Hanno deciso di mettere la campagna su un altro terreno e noi abbiamo vinto anche su quel terreno". Lo ha detto Stefano Bonaccini, parlando dal suo comitato elettorale.  Questa vittoria "sia una lezione per il futuro - ha quindi aggiunto -. Ce ne eravamo dimenticati di stare in piazza, di stare di più tra le persone".

  • 27 gen

    Calabria, 72 sezioni su 2.420: Santelli al 60,4%

    I primi dati ufficiali relativi allo spoglio elettorale in Calabria vedono Jole Santelli nettamente in testa col 60,4%. Dopo lo scrutinio di 72 sezioni su 2.420, il candidato del centrosinistra Pippo Callipo è al 27% mentre il candidato presidente di M5s Francesco Aiello è al 7,3%.

  • 27 gen

    Emilia-Romagna, 10% sezioni: Bonaccini in testa al 49%

    Il presidente uscente candidato del centrosinistra, Stefano Bonaccini, è in testa col 49% nello spoglio per le Regionali in Emilia-Romagna. I dati, duffusi dal Viminale, relativi a 568 sezioni su 4.520, vedono Bonaccini in testa davanti a Lucia Borgonzoni che è al 45,6%. Simone Benini di M5S è al 3,3%.

  • 27 gen

    Emilia-Romagna, quinta proiezione Tecné: Bonaccini al 50,8%

    La quinta proiezione realizzata da Tecné dà in Emilia-Romagna Stafano Bonaccini avanti con il 50,8% delle preferenze, seguito da Lucia Borgonzoni al 44%. Il candidato M5s Simone Benini si ferma invece al 3,8%.

  • 27 gen

    Emilia-Romagna, proiezione Rai: Bonaccini 50,2%, Borgonzoni 44,6

    Stefano Bonaccini al 50,2% e Lucia Borgonzoni al 44,6%. E' quanto emerge dalla proiezione del Consorzio Opinio Italia per la Rai, con una copertura del campione del 38%, sul voto in Emilia-Romagna. Per quanto riguarda la coalizione, il centrodestra è dato leggermente davanti al centrosinistra: 46,8% contro il 46,6%. Il candidato del M5s Simone Benini è dato al 3,7% con un voto alla lista del 4,8%.

  • 27 gen

    Calabria, Callipo: "Calabresi non hanno creduto alla rivoluzione"

    "Abbiamo visto le proiezioni e abbiamo visto che la signora Santelli praticamente è in testa abbondantemente, quindi sarà il nuovo presidente della Regione Calabria. Auguri e buon lavoro. noi abbiamo fatto tanto. Sono sceso in campo insieme agli amici del Pd, abbiamo lavorato molto, però i calabresi hanno scelto la coalizione di centrodestra, hanno scelto il partito dei conservatori, non hanno creduto e non hanno voluto una rivoluzione e un cambiamento che avevo promesso di fare. Siccome siamo una terra democratica noi accettiamo questa decisione e faremo la nostra opposizione". A dirlo il candidato civico sostenuto dal Pd per la presidenza della Regione Calabria Pippo Callipo, in una conferenza stampa nel suo comitato elettorale.

  • 27 gen

    Emilia-Romagna, Benini (M5s): "Non siamo spariti noi, è sparita FI"

    "Possiamo dire di essere soddisfatti come M5s, constatiamo che chi è sparito dall'Emilia-Romagna non sono i cinque Stelle ma è Forza Italia, che forse non avrà nemmeno un seggio". Lo ha detto Simone Benini, candidato presidente per il M5s alle Regionali dell'Emilia-Romagna, commentando i primi dati. "Per quanto riguarda Bonaccini invece, noi abbiamo parlato di temi in questa campagna e Bonaccini ha rilanciato i nostri temi, quindi va benissimo, più copiate i nostri programmi e meglio è".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali