FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Marte, la sonda Insight registra per la prima volta il suono del vento

Eʼ riuscita a intercettare il rumore, un debole fruscio quasi impercettibile dallʼorecchio umano

La sonda Insight della Nasa ha registrato il suono del vento su Marte. Arrivata sul Pianeta Rossso solo dieci giorni fa, è riuscita a intercettare il rumore, un debole fruscio quasi impercettibile dall'orecchio umano. L'incredibile risultato è stato ottenuto grazie al sismometro e al sensore di pressione dell'aria montati a bordo del lander, che hanno permesso di registrare le deboli vibrazioni del vento, che soffiava a 16-24 km all'ora.

Il sensore di pressione ha permesso di avere una registrazione diretta del vento, mentre il sismometro ha misurato le vibrazioni prodotte sui pannelli solari. "Il lander di Insight è come un grande orecchio", spiega Tom Pike, membro del team scientifico della missione. "I panelli solari rispondono alle variazioni di pressione del vento. E' come se Insight stesse drizzando le orecchie per sentire il vento. Quando abbiamo visto la direzione delle vibrazioni del lander che arrivavano dai pannelli solari, corrispondevano alla direzione attesa del vento nel sito di atterraggio".

Per la Nasa il primo audio marziano rappresenta un "regalo inatteso", come spiega Bruce Banerdt, responsabile di InSight presso il Jet Propulsion Laboratory (Jpl) a Pasadena, California. "Ma uno degli obiettivi della missione - precisa l'esperto - è misurare il movimento su Marte e naturalmente questo include anche quello causato dalle onde sonore".

Per farle ascoltare a tutti, l'agenzia spaziale statunitense ha pubblicato un video su YouTube, che in poche ore ha già ottenuto migliaia di visualizzazioni. Si apre con l'audio originale registrato dal sismometro, poi riproposto alzato di due ottave, e prosegue con l'audio registrato dal sensore di pressione, accelerato di un fattore 100 per renderlo più facilmente udibile. Per ascoltare suoni marziani ancora più chiari e definiti bisognerà aspettare il rover della missione Mars 2020 della Nasa, che porterà a bordo due microfoni.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali