ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
8/6/2007

Usa, a 9 anni star dei videogiochi

Guadagna migliaia di dollari

Si chiama Victor, ha 9 anni ed è un vero fenomeno dei videogiochi. Gli Stati Uniti, paese in cui vive, sta impazzendo per lui, che quando capita in tv fa il pieno di ascolti e finisce sulle copertine dei giornali più in voga. Come scrive il quotidiano La Repubblica, Victor M. de Leon è un professionista dei videogiochi, un fenomeno e guadagna migliaia di dollari:ha un agente, diversi sponsor e gira l'America sfidando tutti.

Victor gioca da quando aveva due anni. Per i patiti del cyberspazio è un vero punto di riferimento. Sfida gli adulti e ne esce quasi sempre vittorioso. In queste ore è nel New Jersey per partecipare assieme ad altri 2.500 concorrenti ai tre giorni della Major league gaming pro-circuit event, dove spera di vincere il titolo di "Titano del Halo2" (il gioco della XBox Microsoft): in palio 20mila dollari.

E tra le tante gioie di questo ragazzino prodigio, una parte del Paese inizia a chiedersi se è educatuivo o meno proporre agli altri bambini un modello del genere. Molti autorevoli psicologi se la prendono con l'eccessiva presenza dei videogiochi nella vita dei bambini americani. Aumentano le ore che i più giovani, e non solo, trascorrono davanti agli schermi trascurando il gioco nella natura e lo studio. E, cosa assai più preoccupante, pare che molti dei videogiochi più amati, influenzino in modo negativo i piccoli nella percezione della realtà, provocando aggressività.