FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Sport: il movimento che combatte la tristezza del rientro

Le discipline migliori per smaltire gli stravizi delle vacanze e per garantirsi il buon umore

Movimento: fa stare bene e in allegria

Le vacanze sono finite e siamo costretti a ritornare alla routine di tutti i giorni. Quest’anno, le incertezze legate agli strascichi della pandemia rendono ancora più difficile il ritorno alla quotidianità; un aiuto importante può venire da un po’ di attività fisica, scegliendo le discipline più adatte a liberare endorfine, amiche del buon umore, combattere lo stress e l’ansia da rientro e, non ultimo, aiutarci a bruciare un po’ di calorie in eccesso. 

PERCHÉ MUOVERSI – Lo sport è sempre una buona idea e apporta benefici in ogni situazione. Non si tratta necessariamente di affrontare allenamenti super intensi in palestra, ma di conservare uno spazio quotidiano per l’attività fisica. Anche le normali attività quotidiane “contano”, purché vengano eseguite con un certo ritmo e per intervalli di tempo di almeno quindici minuti consecutivi. Quando siamo in movimento, concentriamo la nostra attenzione sul nostro corpo e sul lavoro che sta svolgendo, cercando di allontanare tutti gli altri pensieri: concentriamoci sul nostro respiro, sulla necessità di mantenere una postura corretta e di “tenere” i muscoli della pancia e della schiena. Dedicarsi a un po’ di moto è anche un buon modo per conservare uno spazio per noi stessi, in cui restare in contatto con le nostre sensazioni e ile nostre emozioni. Se in vacanza ci siamo dedicati a uno sport, cerchiamo di mantenere questa buona abitudine: ci aiuterà a conservare la sensazione di essere ancora in villeggiatura.

 

CAMMINARE E CORRERE: VERI SCACCIAPENSIERI – Sono le attività più semplici a cui dedicarsi, conservando sempre il necessario distanziamento sociale. Il fatto di muoversi all’aria aperta ci espone ai raggi solari, necessari per la sintesi della preziosa vitamina D e amici del buon umore.  Ancora meglio se, per i nostri esercizi, abbiamo a disposizione un’area verde: il fatto di essere immersi in un ambiente in cui il colore verde è predominante e gli aromi sprigionati dalle piante aiutano ulteriormente la serenità. La corsa e la camminata sportiva sono attività ad alta intensità che migliorano il tono cardiaco e circolatorio, coinvolgono l'apparato respiratorio, potenziano la muscolatura e bruciano molte calorie. Dato che il fisico è impegnato in modo così intenso, l’attenzione e la concentrazione dell’atleta sono assorbite completamente e i circoli viziosi della mente si arrestano. Insomma, correre e camminare è un ottimo scacciapensieri.

 

IL NUOTO E L’ACQUA - Se sentiamo nostalgia del mare, nuotare in piscina può aiutarci a sentirci ancora un po’ in vacanza. Certo, macinare vasche avanti e indietro non è come esplorare scogli e fondali marini, ma il fatto di essere immersi in un elemento liquido trasmette sensazioni gradevoli e ci riporta con la mente ai giochi dell’infanzia. Se nuotare su e giù ci sembra troppo noioso, possiamo provare le diverse discipline di fitness acquatici, dalla classica Aquagym alle varianti più nuove, come l’Aquajump, in cui si salta su un tappeto elastico immerso in piscina, o addirittura l’Aquapole, con cui si allenano in modo formidabile gli addominali grazie a un palo da Lapdance ancorato al fondo della vasca.  

 

LA SERENITÀ DI UNA PASSEGGIATA IN BICICLETTA – Alcuni studi scientifici hanno dimostrato che pedalare in bicicletta favorisce il rilassamento e l'equilibrio interiore. Anche in questo caso vale quanto abbiamo detto per la corsa: andare in bicicletta impegna la nostra resistenza fisica, ci aiuta a liberare la mente e a trovare forza e fiducia nelle nostre risorse. Se poi scegliamo itinerari lontani dal traffico e nella natura, la contemplazione del paesaggio circostante stimolerà la nostra curiosità e favorirà i pensieri positivi. L’importante è scegliere percorsi adatti alle nostre condizioni fisiche e iniziare ad allenarsi con gradualità, senza esagerare. 

 

METTERSI IN BALLO – Siamo tra quelli che hanno sofferto per la chiusura delle discoteche? La Zumba e i fitness a suon di musica sono l’ideale per scatenarsi sui ritmi dei quali ci sentiamo un po’ orfani. Se la palestra ci sembra poco salubre, possiamo scegliere uno dei numerosi programmi di allenamento proposti sul Web e allenarci in casa, in giardino o nel parco dietro casa. Per ricreare il senso dell’attività di gruppo, se disponiamo di spazio a sufficienza, possiamo coinvolgere un paio di amici (non di più!), per recuperare la dimensione sociale del movimento in compagnia, ma sempre del rispetto del corretto distanziamento interpersonale. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali