FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Corretta idratazione: la frutta e la verdura da mettere nel bicchiere

Anguria, melone, frutti rossi, ma anche cetrioli, pomodori e carote: hai mai pensato di berli, invece che mangiarli?

La frutta e la verdura sono i grandi amici dei menù estivi. Sono colorati, ricchi di acqua e perciò molto dissetanti, e ci forniscono il giusto apporto vitamine e sali minerali, reintegrando quelli che si disperdono con il sudore. Hanno anche un apporto modesto di calorie e quindi sono perfetti per soddisfare la nostra voglia di spilluzzicare qualcosa di buono senza pesare troppo sulla bilancia. Oltre a metterli nel piatto, come contorno o a fine pasto, possiamo metterli anche nel bicchiere, per completare con gusto la nostra idratazione quotidiana, per una merenda freschissima o per un aperitivo alternativo e più light. 

ESTRATTI, CENTRIFUGATI E FRULLATI  – Sono il modo migliore per bere frutta e verdura, rendendoli accetti anche a chi non li apprezza nel piatto, ad esempio i bambini. In linea generale, un succo fresco preparato in casa è da preferire a quelli confezionati, che possono contenere conservanti e zuccheri aggiunti. Un bel bicchiere di estratto di albicocca, carota, melone è una sana merenda e un aiuto anche per la pelle esposta al sole perché questi vegetali stimolano la produzione di melanina, responsabile dell’abbronzatura. Se vogliamo mantenere un occhio di riguardo alla linea, quando prepariamo un frullato, nel bicchiere del mixer insieme alla frutta aggiungiamo acqua anziché latte, per ottenere una bevanda più leggera. I centrifugati e gli estratti sono deliziosi anche mescolando frutta e verdura: un pezzetto di cetriolo aggiunto ad esempio a mele e pesche, regala alla nostra bibita un gusto e un profumo fresco e gradevole. Perfetta per un estratto rinfrescante è anche la lattuga, che invece non si presta ai frullati, mentre qualche foglia di spinaci crudi aggiunta nell’estrattore regalerà un bel colore brillante al nostro bicchiere. 

 

ACQUA AROMATIZZATA – La frutta può essere utilizzata anche per aromatizzare l’acqua e renderne più gradevole il sapore. Possiamo ad esempio aggiungere qualche fetta di limone o di arancio a una caraffa d’acqua, riporla in frigo e lasciarla riposare per qualche ora: otterremo una bevanda fresca e piacevolmente dissetante. Lo stesso si può fare con qualche foglia di menta o con una pesca tagliata a fettine. A seconda della quantità di frutta e dei tempi di infusione si può regolare l’intensità del sapore. Se la polpa del frutto tende a macerarsi nell’acqua, può essere consigliabile filtrare il liquido prima di berlo.

 

IL GAZPACHO – È un’alternativa trendy ai soliti cocktail troppo zuccherini e alcolici, da provare all’ora dell’aperitivo. Ottimo è anche il succo di pomodoro, da gustare al naturale, oppure con un po’ di limone, sale e pepe. 

 

LA FRUTTA PIÙ DISSETANTE – Sia che decidiamo di utilizzarla per le nostre bevande estive, sia che continuiamo a consumarla al naturale o nelle macedonie, ecco le varietà di frutta più fresca e idratante dell’estate:
-    Anguria e melone – Sono il modo migliore per assumere liquidi di ottimo sapore. La percentuale di acqua che contengono è elevatissima e in più hanno un gusto dolce e delizioso. Hanno anche pochissime calorie, per cui sono perfette anche per chi desidera la leggerezza.  Può essere un po’ difficile, se siamo inesperti, riconoscere il punto esatto di maturazione, per cui è bene farsi aiutare al momento della scelta. 
-    Ananas – È delizioso, dissetante e ha anche proprietà diuretiche e disintossicanti. Per godercelo al meglio, preferiamolo il frutto fresco a quello confezionato in scatola, spesso addizionato con ulteriori zuccheri. 
-    Frutti rossi – Lamponi, ribes, mirtilli e more, grazie al loro alto contenuto di antocianine, sono utili per combattere i radicali liberi e per dare sollievo alle gambe affaticate dalle temperature calde dell’estate: le sostanze benefiche di cui sono ricchi hanno infatti la capacità di stimolare il microcircolo e proteggere le pareti dei vasi sanguigni. Possiamo mangiarli al naturale, aggiunti alla macedonia, insieme a uno yogurt, oppure aggiunti a un bel frullato, o come guarnizione a un bel sorbetto fresco.
 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali