FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Sua madre sta male, affida lʼedicola allʼamica: multata dalle Fiamme gialle

Per la Guardia di finanza era "lavoro nero". La titolare del negozio, in provincia di Forlì-Cesena, ha dovuto sborsare 5mila euro

Sua madre sta male, affida l'edicola all'amica: multata dalle Fiamme gialle

Alessandra Foschi fa l'edicolante. Si sveglia ogni mattina all'alba per gestire la sua rivendita di giornali da oltre 30 anni. La mamma Gigliola, 73 anni, ha un improvviso malore. Lei chiama un'amica, le affida il suo negozio e raggiunge la mamma. Proprio durante la sua assenza le Fiamme gialle fanno visita all'edicola e, non trovando la titolare, la multano per "lavoro nero".

L'amica che l'aveva sostituita per l'emergenza, a Gambettola (Forlì-Cesena), era praticamente stata considerata dagli uomini della guardia di finanza come una lavoratrice abusiva, secondo la ricostruzione di "Libero", e quindi Alessandra la stava "sfruttando". Ecco dunque, immediata, la multa: a scelta, 4mila euro subito oppure 2mila euro mettendo in regola l'amica per tre mesi.

La visita era arrivata il 28 maggio. "Non volevo chiudere l'edicola - racconta lei - e creare disagi ai clienti, così ho chiamato un'amica per raggiungere mia madre a casa. L'hanno beccata mentre riceveva soldi per un quotidiano e l'hanno considerato lavoro nero. Ci hanno mandato tutte e due in caserma, ho spiegato le mie ragioni e per tutta risposta loro mi hanno detto di fare ricorso". Poco dopo, tra l'altro, la madre è morta.

Lei ha preferito pagare: tutta la faccenda le è costata 5mila euro. Adesso ad aver bisogno di cure è il papà di Alessandra, che spesso si assenta dall'edicola scusandosi con i clienti per il disservizio. Se va avanti così, dice, "rischio di dover chiudere".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali