FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Bahamas: un tuffo nelle acque più trasparenti del mondo

Sport, buona cucina e mare caraibico

Nella tredicesima puntata di Donnavventura il team lascia l’arcipelago di Turks & Caicos e, a bordo del suo catamarano,raggiunge navigando un altro arcipelago altrettanto esclusivo e spettacolare, quello delle Bahamas. Situate a sud-est della Florida e a nord di Cuba, sono composte da circa 700 isole, lambite da acque che sono fra le più chiare e trasparenti al mondo.

Donnavventura alle Bahamas

Uno dei gruppi insulari più belli è quello di Exuma, costituito da isole perl o più disabitate ed è il primo ad essere raggiunto dalla spedizione.Il team approda a Staniel Cay, che si trova circa nel mezzo della lunga linea, su cui si sviluppano le Exuma. Qui si trova un villaggio dove vive stabilmente poco più di un centinaio di persone, ed è un riferimento per chi naviga, perché può approvvigionarsi e continuare a gironzolare per le altre isole dell’arcipelago. Proseguendo si arriva ad Allen Cay, all’estremità settentrionale dell’arcipelago di Exuma, dove vive stabilmente una colonia di iguana delle rocce di Allen Cay endemica dell’isola. La loro stazza è massiccia e possono raggiungere il metro e mezzo di lunghezza. 

L’acqua ha davvero mille sfumature di azzurro, da quelle più tenui a quelle più intense, dove i fondali si fanno profondi. Si può passare in maniera nettissima dal turchese al cobalto, come se ci fosse una parete trasparente a dividerli. La tappa successiva è la baia di Hope Towncon le sue casette di legno, bianche e colorate con tinte pastello, in perfetto stile caraibico e da qui si muove verso Guana Caye e poi TreasureC aye. La tappa successiva è Grand Bahama con la spiaggia di Wyndam Fortuna, perfetta per chi ama gli sport acquatici, dalla canoa, alla vela, alla moto d’acqua; non è forse il prototipo della spiaggia caraibica ma un’ottima scelta per chi preferisce una dimensione più dinamica. 

Il team punta la bussola in direzione sud e raggiunge Paradise Island dove si trova lo stupefacente hotel Atlantis, un complesso che conta un numero straordinario di stanze, suite da sogno, ristoranti dalle cucine etniche più svariate, piscine e ci sono persino il casinò più grande del Caribe ed un altrettanto rimarchevole parco acquatico. Senza dimenticare il golf a 18 buche, la spa e la possibilità di regalarsi la straordinaria emozione di nuotare con i delfini, cosa che le ragazze del team non si sono certo lasciate sfuggire. Il vero fiore all’occhiello però, è il suo aquario dove è stata ricostruita la perduta e leggendaria città di Atlantide, da cui l’hotel prende il nome. Da Paradise Island si raggiunge la capitale del Paese, la colorata e vivace Nassau, con il suo un mix interessante di cultura, storia e modernità. 

Qui le ragazze, tra le altre cose,hanno modo di osservare le varie fasi di lavorazione sia della produzione dei sigari che quella del rhum. Dalle Bahamas si vola a Cuba dove ad attendere le ragazze del team c’è Aliuska, cubana doc protagonista del Grand Raid dell’Oceano Atlantico, sarà lei la guida d’eccezione che accompagnerà la squadra alla scoperta di questo affascinante e ultimo Paese toccato dalla spedizione. 

L’appuntamento con la tredicesima puntata del Grand Raid del Caribe è domenica 3 aprile alle ore 13.50, su Rete4.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali