FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Fiorentina-Inter 2-1: decide Babacar al 91ʼ, viola terzi

Vantaggio interista con Brozovic, pari di Borja Valero, poi Inter ko in dieci. Tre espulsi: Telles, Kondogbia, Zarate

Fiorentina-Inter 2-1: decide Babacar al 91', viola terzi

Fiorentina-Inter 2-1. Decide un gol in mischia di Babacar al 46' st, dopo il vantaggio interista di Brozovic nel primo tempo e il pari di Borja Valero al 15' st. Partita caotica con decisioni arbitrali molto contestate e tre espulsi: Telles (I) al 37' st, e dopo il gol di Babacar, rosso a Zarate e Kondogbia. La Fiorentina resta al terzo posto solitario, l'Inter precipita al quinto, con un 2016 che è da incubo.

Fiorentina-Inter 2-1: decide Babacar al 91', viola terzi

LA PARTITAMomenti diversi, ma difficili. Per il sogno spezzato della Fiorentina, quant'era bella all'andata col 4-1 inflitto ai manciniani a San Siro. Per quello (il sogno) infranto dell'Inter, che sotto Natale (Inter--Lazio 1-2) si è infilata in un tunnel per rimanerci. Ora al Franchi si misurano gli stati di crisi reciproci per tenere duro, per quel terzo posto che vale oro. E senza più badare alla zona-scudetto, suvvia.
Paulo Sousa cerca in Kalinic il letale uomo-gol e in Ilicic il genio ispiratore della gara di andata. Mancini confida nel debutto (al gol) di Eder, più Icardi che si è ripreso in toto la leadership che pareva perduta, e Palacio in una inedita veste di uomo ovunque. E via.
Via a tinte (forti) viola: al 5' Bernardeschi impegna Handanovic, al 7' è Ilicic a impegnare il portierone nerazzurro e al 14' e Telles a sostituirsi al numero uno, respingendo sulla linea il tiro-gol di Ilicic. Uno-due-tre, è un quarto d'ora da mezzo incubo per l'Inter che non sa come fermare Bernardeschi e Ilicic, indemoniati. La prima scossa nerazzurra al 18' con la testa di Murillo che per poco non trova la rete e alla seconda (scossa) è gol: Kondogbia pesca l'ispiratissimo Palacio che dal fondo manda un assist al bacio per Brozovic: destro-volo e gol. E' il 26', e dal possibilissimo svantaggio, l'Inter si trova avanti di un gol.
La risposta viola? Non è granché. Esaurito lo spiritaccio del primo quarto d'ora, la squadra di Sousa tiene palla senza affondare. E l'Inter controlla, ripartendo con Kondogbia e quel Palacio a tutto campo che è la novità di queste ultime apparizioni da titolare dell'argentino. Lo si trova un po' ovunque, anche a rubare palla in difesa. Il sostegno di Icardi resta Eder, peraltro ancora inespresso da quando veste nerazzurro.
E il primo tempo scivola così, con un assist mancato di Palacio per Icardi e un colpo di testa di Vecino, giusto al 45', che trova Handanovic pronto alla deviazione, in acrobazia.
Ripresa. La stretta necessità viola di riprendersi è il tema dominante, l'Inter è in controllo, o almeno così pare. Perché al 13' Sousa manda in campo Zarate per alimentare la zona d'offesa e al 15' l'1-1 è cosa fatta dopo un monologo aggirante dei fiorentini e un cross da destra che Murillo "sporca" di testa liberando di fatto Borja Valero solo davanti ad Handanovic. Non è il primo pasticcio aereo della difesa interista (vedasi i tre gol subiti al Bentegodi) e il pareggio è il giusto metro di giudizio per quello che si è visto, dopo un'ora.
Entra Perisic per lo spaesato Eder, misura preventiva di Mancini perché la squadra -subìto il gol del pareggio- sembra aver perso la bussola. Ma esce Telles al 37' per seconda ammonizione e un arbitraggio diciamo sfavorevole per i nerazzurri, con qualche cartellino giallo di troppo, perlomeno seguendo lo sviluppo della partita. Tant'è. Inter in dieci per il finale di partita. E finale un'altra volta amarissimo per Mancini e i suoi che al 46' subiscono il gol di Babacar, appena entrato per Ilicic. E' Zarate a innescare la rete, con un tiro che Handanovic respinge malamente e la carambola che
Finisce così, un convulso finale con Zarate e Kondogbia espulsi e un recupero che da 3 si allunga fino a 6 minuti e un altro ko interista che allunga la striscia da incubo del 2016. E con la Fiorentina che si riallinea al terzo posto, solitario.

LE PAGELLEVecino 6,5 - Lavoro costante e prezioso, un colpo di testa-quasi gol a fine primo tempo.
Borja Valero 6,5 - Ha il merito della rete dell'1-1 e quello di dare un senso geometrico ai suoi.
Bernardeschi 7 - Un'ora di alto profilo, poi respira. Ma quante idee e che personalità!
Babacar 6,5 - Pochi minuti, ma quanto basta per la carambola che vale tre punti.
Zarate 6,5 - Dicevano fosse un giocatore finito. Nossignori. La sua mezz'ora è decisiva.
Handanovic 6 - Sbaglia al 91', su quel pallone di Zarate respinto malamente. Ma molto gli si deve, prima.
Telles 5,5 - L'espulsione non se la merita, ma con un braccio poco prima devia il pallone in area. E' una partita difficile.
Brozovic 6,5 - Bel gol e lucido, fino a quando regge.
Palacio 7 - La nota lieta di un'Inter che non sa più vincere. Gioco a tutto campo.
Icardi 5,5 - Poco fa e poco si fa vedere. Purtroppo.
Eder 5 - Bah, diciamo che per il momento quello vero è rimasto a Marassi.

IL TABELLINOFIORENTINA-INTER 2-1
Fiorentina (4-2-3-1): Tatarusanu; Roncaglia, Rodriguez, Astori, Alonso; Vecino (42' st Tino Costa), Borja Valero; Bernardeschi, Ilicic (42' st Babacar), Tello (13' st Zarate); Kalinic. A disp.: Sepe, Lezzerini, Tomovic, Blaszczykowski, Pasqual, Kone. All. Sousa
Inter (4-3-3): Handanovic; Nagatomo, Miranda, Murillo, Telles; Brozovic, Medel, Kondogbia; Palacio (39' st D'Ambrosio), Icardi, Eder (26' st Perisic). A disp.: Carrizo, Berni, Juan Jesus, Zonta, Santon, Biabiany, Gnoukouri, Ljajic, Jovetic, Manaj. All. Mancini
Arbitro: Mazzoleni
Marcatori: 26' Brozovic (I), 15' st Borja Valero (F), 46' st Babacar (F)
Ammoniti: Alonso, Kalinic (F); Medel, Telles, Icardi, Brozovic, Palacio (I)
Espulsi: 37' st Telles (I) per doppia ammonizioine, 47' st Zarate (F) per scorrettezze, 51' st Kondogbia (I) per proteste
Note: --

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali