ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
7/9/2006

Vedova di Battisti cita Comune

Danni a Molteno per festival sul marito

"Mercantile e di bassa qualità". Tale sarebbe, secondo la vedova di Lucio Battisti, il festival "Emozioni" in programma come ogni anno a Molteno (Lecco) per ricordare il cantautore. Insomma una kermesse "non all'altezza" che la signora Maria Letizia Veronesi, da sempre invisa ai fan dell'artista, ha chiesto di cancellare, chiedendo anche al Comune duecentocinquantamila euro a titolo di risarcimento.

Il cantante Mor

Il Comune di Molteno (Lecco) dovrà comparire davanti al Tribunale di Erba (Como) per un provvedimento d'urgenza con cui la donna che rimase accanto a Lucio Battisti per tutta la vita chiede di sospendere immediatamente l'organizzazione dell'ottava edizione del Festival 'Un'Avventura, le emozioni', nato nel '99 per ricordare la figura del grande artista italiano scomparso il 9 settembre del '98.

La manifestazione, in programma nel fine settimana prossimo, lederebbe una serie di diritti a partire da quelli d'autore, secondo Maria Letizia Veronesi che al Dosso di Coroldo non ha più la residenza ma di tanto in tanto ci va per immergersi forse nei ricordi. Secondo lei, la manifestazione sarebbe di bassa qualità, non all'altezza di onorare la figura del marito.

Per dimenticare ha chiesto 250mila euro per danni, oltre ovviamente alla cancellazione dello show. Maria Letizia Veronesi, come d'abitudine, non ha rilasciato alcuna dichiarazione sulle sue scelte. Di ufficiale c'è solo il provvedimento d'urgnza, fatto recapitare al sindaco di Molteno, Ferdinando De Capitani, ideatore della manifestazione, che rischia di fare saltare tutto.

Proprio a Molteno, Battisti fu sepolto per un certo periodo (senza neppure una targhetta che indicasse il nome), prima di essere trasferito in una cappella fatta ereggere appositamente dai famigliari al Dosso di Coroldo, dove l'autore si era ritirato a vita privata, anni prima di morire.