ULTIMISSIMA 01:50

GUANTANAMO,OBAMA AUTORIZZA PROCESSI

- Usa, cancellato blocco attività carcere

Pubblicità
1/3/2006

Cinema, è morta Jenny Tamburi

Sexy diva degli anni '70

Si è spenta Jenny Tamburi. Aveva 53 anni ed era malata da tempo. Nata a Roma il  27 novembre 1952 il suo vero nome era Luciana Tamburini. Protagonista con Dorelli, a 17 anni, di "Aggiungi un posto a tavola". Al cinema aveva esordito con "Splendori e miserie di Madame Royale" (1970) al fianco di Tognazzi. Aveva poi fatto l'agente e il direttore di casting per "Incantesimo". Funerali il 3 marzo a Roma alle 15:30 nella Chiesa degli Artisti.

La Tamburi era una vera e propria icona del cinema sexy degli anni '70. Tra le pellicole in cui ha recitato da protagonista femminile: "Fiorina la vacca" di Vittorio de Sisti (1972), "Diario segreto di un carcere femminile" del 1973 diretto da Rino Silvestro. E ancora "Morbosità" di Luigi Russo girato nel 1974 e "Prendimi, straziami, che brucio di passioni" di Armando Crispino (1975). L'attrice è stata diretta anche da Salvatore Samperi in "Liquirizia" nel 1979.

Altri titoli vanno dal grottesco "Peccati in famiglia", con Michele Placido e Renzo Montagnani, alla commedia "Donna cosa si fa per te", sempre con Renzo Montagnani, dal drammatico "Dove volano i corvi d'argento" con Corrado Pani, all'horror di Lucio Fulci "Sette note in nero". L'ultimo film della Tamburi, prima di ritirarsi dalle scene per dedicarsi all'attività di direttrice di casting, risale al 1985 con "Voglia di guardare" di Aristide Massaccesi più noto come Joe D'Amato, regista anche di pellicole hard.

Moltissimi i film, gli spot e le serie tv sia Rai che Mediaset di cui la Tamburi è stata casting director, a partire da "Ladri si nasce" di Pier Francesco Pingitore ('96) fino a "I figli strappati" di Massimo Spano (2005). Fra questi due, "La donna del treno" di Carlo Lizzani, tre serie di "Incantesimo", due di "Valeria medico legale", "Un prete fra noi II", "SPQR" e tante altre. Da quattro anni Jenny Tamburi dedicava buona parte delle sue energie ad una scuola di recitazione che aveva aperto a Roma.