FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Nozze reali, il padre di Meghan non andrà al matrimonio

Lo rivela il sito di gossip "Tmz". Lʼuomo non accompagnerà la figlia allʼaltare dopo un infarto accusato una settimana fa

Alla fine Thomas Markle non accompagnerà la figlia Meghan all'altare: il cerimoniale delle nozze reali al castello di Windsor ha subito una definitiva variazione perché il padre della sposa deve operarsi al cuore dopo il recente infarto. Lo rivela il sito di gossip "Tmz" che ha seguito passo passo le altalene del programma della famiglia di Meghan.

Nozze Harry-Meghan, guarda i preparativi al castello di Windsor

Preparativi in corso al castello di Windsor per le nozze di Harry e Meghan Markle che si terranno sabato 19...

leggi tutto

Papà Markle ha detto a "Tmz" che si opererà "per pulire un blocco, riparare il danno e mettere uno stent dove necessario". Sempre "Tmz" aveva rivelato una settimana fa che Markle aveva avuto un infarto e che martedì era tornato in ospedale con dolori al petto. Una serie di accertamenti hanno dimostrato la necessità dell'intervento perché l'infarto "aveva provocato seri danni al cuore".

Dietro all'assenza, secondo la Bbc, potrebbe esserci anche il caso delle foto, vendute a caro prezzo dal padre di Meghan a un tabloid, della prova del suo abito da cerimonia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali